Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Giovedì 9 giugno

Una Voce, una Fisarmonica - Antonella Ruggiero e Renzo Ruggieri a Rivergaro

Gigi Romani

Email:

lromani@laprovinciadicremona.it

08 Giugno 2016 - 15:20

Una Voce, una Fisarmonica - Antonella Ruggiero e Renzo Ruggieri a Rivergaro

Voce indimenticabile che ha fondato e reso famosi i Matia Bazar in Italia e nel mondo, oggi solista molto amata dalla critica e dal pubblico per la versatilità e la ricerca musicale continua che propone in un continuo connubio tra ritmiche occidentali e suoni dall’Oriente: è Antonella Ruggiero giovedì 9 giugno alle 21.30 ad esibirsi nella corte delle Cantine Bonelli a Rivergaro, aprendo di fatto gli appuntamenti che la rassegna estiva Musica in Castello ha organizzato in provincia di Piacenza, in questa attesa quattordicesima edizione.

Tra jazz, swing, melodicità, un invito alla memoria sulle note della fisarmonica, è in arrivo un concerto da non perdere. Eleganza nella voce cristallina e avvolgente – straordinaria sia con i Matia Bazar che nella sua ormai lunga carriere da solista, inarrivabile nei celebri Ti sento, Amore lontanissimo, Non ti dimentico, Vacanze Romane, Solo tu, Per un’ora d’amore – l’artista genovese proporrà un evento speciale accompagnata da Renzo Ruggieri.

Renzo Ruggieri ha suonato in tutto il mondo: attualmente si occupa di Italian Jazz con progetti che vanno dal Duo, al Combo, alla Renzo Ruggieri Orchestra con i quali ha realizzato importanti produzioni (Kramer Project, Napule 1000 Culure, Opera?) e molte musiche per teatro (Novecento, Il Ratto di Proserpina collaborando anche con il Teatro dell'Opera di Roma(La Leggenda del Fiore di Lino) e con Antonella Ruggiero, per la quale ha realizzato anche gli arrangiamenti (Souvenir d'Italie) e l'ha accompagnata al Festival di Sanremo 2007. Ha collaborato con Morgan, Dolcenera, Piera Degli Esposti, Roberto Herlitzka, Tonino Guerra, Monica Guerritore.

Il repertorio della Ruggiero è davvero molto ricco: dai brani dell’America Latina degli anni ’30 ai “lieder ebraici”, fino ai canti della montagna e all’interesse per la lingua ladina. Racconterà l’amore per la sua città – colpita non troppo tempo fa dall’alluvione - a cui ha dedicato “Genova, la superba”.

In caso di maltempo lo spettacolo si svolge all'interno della Cantina Bonelli

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi