Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

19 maggio in biblioteca a Cremona

Le ‘D ivagazioni sulla giustizia’ di Francesco Nuzzo

Betty Faustinelli

Email:

bfaustinelli@laprovinciadicremona.it

11 Maggio 2016 - 13:51

Le ‘D ivagazioni sulla giustizia’ di Francesco Nuzzo

Si intitola Divagazioni (semiserie) sulla giustizia (Cremonalibri, 240 pagine): è l’ultimo libro di Francesco Nuzzo, archivista di Stato e magistrato. Il volume sarà presentato il 19 maggio, alle 17, presso la Biblioteca Statale. Interverranno Stefano Campagnolo, direttore della Biblioteca, l’avvocato Sergio Genovesi, di Mantova, e la professoressa Renata Patria, presidente dell’Associazione italiana cultura classica.
Nella premessa, Nuzzo lo definisce «un libretto» che si compone di ‘svagate digressioni sulla giustizia’.
Con l’avvertimento «necessario» che il libro non si rivolge agli specialisti, ma «ai cittadini comuni, quelli che i problemi della giustizia li sentono nella carne viva, e quelli che apprendono le disfunzioni del sistema solo dalle pagine dei giornali e delle trasmissioni televisive, non sempre utili a comprendere la realtà». E «per questo, tutti gli esempi riportati riguardano vicende di cronaca e casi processuali veri».
Nuzzo prende in esame il rapporto tra giornali e procure. Scrive: «Le indagini sul reato possono essere dirette contro ignoti o contro una persona individuata, il cui nome viene scritto sull’apposito registro del pubblico ministero . Tale soggetto, con sostantivo poco elegante, e detto indagato». «La cosa, vale a dire l’iscrizione in quel registro, dovrebbe rimanere segreta, ma troppo spesso l’avvenimento burocratico viene partecipato al colto e all’inclita ancor prima che l’interessato ne abbia notizia, poiché le redazioni dei giornali sono diventate uffici decentrati delle Procure della Repubblica con poteri di notificazione di amplificazione».
Nuzzo evidenzia che «le conseguenze umane, sociali, professionali, economiche politichedell’abusiva diffusione sono note a tutti: nemmeno l’archiviazione eventuale o l’assoluzione più ampia riesco a ripulire gli schizzi di fango che sporcano il malcapitato». Che «non è il solo ad essere colpito», perché «il discredito si proietta sulla sua famiglia, in qualche caso immolata con selvaggia spudoratezza su ll’altare di una presunta libertà di informazione».
Nuzzo sferra un duro attacco alla «presunzione di colpevolezza» che vige in Italia, almeno da Tangentopoli in poi e che pone il fantomatico reo in una posizione di difficoltà a difendersi. Nel caso in cui, generalmente dopo molto tempo, risulti innocente, nel frattempo ha perso onorabilità, tempo e denaro. Ricorda che «la Costituzione vigente -un testodi altissimolivello civile - ha introdotto il principio di tutela, sia pure nella forma della presunzione di non colpevolezza, e respinge ogni assioma autoritario in tema di libertà individuale, riconosciuta e garantita a tutti, cittadini e stranieri, come ‘diritto inviolabile ’ a salvaguardia del pieno svolgimento della personalità di ciascuno».
La presunzione di innocenza «non è solo una garanzia di libertà e di verità, ma anche una garanzia di sicurezza o se si vuole di difesa sociale: di quella specifica ‘sicurezza ’ fornita dallo stato di diritto ed espressa dalla fiducia deicittadini nellagiustizia, edi quella specifica ‘difesa’ ad essi offerta contro l’arbitrio punitivo. Per questo il segno inconfondibile della perdita di legittimità politica della giurisdizione, e insieme della sua involuzione irrazionale e autoritaria, è la paura che la giustizia incute ai cittadini». E dunque «ogni volta che un imputato innocente ha ragione di temere di ungiudice, vuoldire chequesti è fuori della logica dello stato di diritto». Per Nuzzo, «la paura, e anche solo la sfiducia o la non sicurezza dell’innocente segnalano il fallimento della funzione medesima della giurisdizionepenalee larotturadeivalori politici che la legittimano».
(f.mo.) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi