Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Serie A2 femminile

Fontanellato - Pomì Casalmaggiore 0-3

Gigi Romani

Email:

lromani@laprovinciadicremona.it

19 Febbraio 2013 - 18:55

Fontanellato - Pomì Casalmaggiore 0-3

di Matteo Ferrari
FIDENZA (Pr)—Sulla carta era un derby facile ed è noto: carta canta. Che poi, a renderlo più facile, ci si siano messe le assenze dell’ultimo minuto di Do Carmo e Decordi è nota di cronaca doverosa ma che non sposta la sostanza. Tre punti che, con Novara che rallenta di brutto, valgono doppio.
All’annuncio dei sestetti in campo ennesime defezioni per le padrone di casa che, oltre al forfait di Moncada, devono registrare quelli di Decordi e Do Carmo. In campo sostanzialmente una formazione obbligata con Budini, Rania, Manfredini, Antignano, Genovesi, Fornara e Valenzise libero: Musiari unico cambio.

 

La Pomì, al contrario, non fa sorprese: Nardini e Zago sono in ripresa ma restano in panchina, dunque in campo il sestetto collaudato nelle ultime settimane. Con queste premesse il derby assume i contorni del classico Davide contro Golia con l’augurio, per i tifosi casalesi, che non si concluda come da consuetudine. L’avvio pare esaudire i desideri dei tanti supporters al seguito delle "pantere" dato che una monumentale Olivotto griffa con 4 punti il break di inizio set per l’1-8 della sospensione. In termini calcistici Fontanellato gioca una partita "catenacciara" rischiando pochissimo in attacco e cercando di respingere le bordate della Pomì. Invero sono solo errori delle ospiti a muovere il tabellone del Terreverdiane che, sul 3-12 viene richiamato in panchina da coach Botti. Lo spartito non cambia, Fontanellato va a punto solo quando è la Pomì a sbagliare mentre il servizio insidioso di Guatelli e il muro casalese valgono il 5-18 del nuovo time out Botti.
Rania e un’indecisione tra Corna e Beier sono gli ultimi sussulti di Fontanellato primache il muro di Repice valga il 7-25 che chiude, eloquentemente, il primo parziale. Mantenere la concentrazione e proseguire come se nulla fosse.
Questo il diktat di Milano, tenendo conto che Fontanellato non può che migliorarecammin facendo. Così è, la Pomì si incespica sul servizio insidioso delle locali e farfuglia in banda dove Bacchi, stranamente, fa scena muta. Dal 5-5 il break delle "pantere" pare rimettere in chiaro le gerarchie sul 5-8 ma un paio di imprecisioni e l’incisività di Fornara valgono il 7-9. Non è un set a senso unico, Fontanellato non molla trovando ottimi spunti nelle fast di Fornara e coprendo discretamente a muro le bocche da fuoco "rosa".

Il vantaggio di 3 punti di Bacchi e compagne si sgretola e sulla palla sbagliata di Corna per Repice sono Manfredini e socie a metter la testa avanti per la prima volta sul 16-15 del time out tecnico. Nel momento del bisogno Bacchi, che pensava di prendersi una giornata libera, capisce che è ora di intervenire e firma le giocate che riportano avanti Casalmaggiore sul 17-18. Le parmensi non mollano, difendono l’indifendibile e sfruttano qualche incomprensione nella metà campo ospite per mantenersi a stretto contatto.
L’errore di Manfredini sul 20-21 ha rilevanza capitale perchè poi la Pomì non si gira più e chiude con Beier sul 22-25. Coach Botti ha trovato il modo per mettere granelli di sabbia negli ingranaggi di Casalmaggiore e anche nel terzo set Fontanellato parte bene tenendosi avanti sino al 5-5. Poi Bacchi suona la carica, Beier e Guatelli la seguono e dopo il 6-8 della sospensione la Pomì allunga sull’8-13 con la doppietta fast-ace di Repice che induce Botti a mettere le mani a T. La verve del secondo parziale pare esaurirsi quando le bordate di Bacchi non lasciano scampo, Nasari rileva Guatelli e il tabellone manda tutti in panchina sul 10-16.
La spinta delle ospiti è inesauribile, Nasari si iscrive a referto prima che il muro di Beier valga il 12-20 del nuovo time out locale. Il copione ha un finale già scritto; conta poco che Manfredini rimpolpi il proprio score a giochi fatti o che Bacchi firmi l’ennesima prestazione maiuscola. Antignano manda lungo il proprio servizio sul 15-24 e consegna i tre punti alla Pomì.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

(7-25; 22-25; 15-25)
Terreverdiane Fontanellato
: Budini, Rania 1, Genovesi 3, Fornara 8, Manfredini 7, Antignano 2, Valenzise libero, Musiari. All. Botti-Zanichelli.
Pomì Casalmaggiore: Corna 5, Guatelli 7, Bacchi 14, Olivotto 12, Beier 7, Repice 7, Gibertini libero, Nasari 1. N.e.: D’Ambros, Zago. All. Milano-Bolzoni.
Arbitri: Spinnicchia e Del Vecchio.
Note: spettatori 300. TVV/Pomì: muri vincenti: 2-12; aces; 3-0; errori in battuta: 4-4.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi