Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

6 aprile 1968

Assassinato Martin Luther King

con un colpo di fucile come John Kennedy

Annalisa Araldi

Email:

aaraldi@publia.it

06 Aprile 2021 - 07:00

Assassinato Martin Luther King

MEMPHIS (Tennessee), 5. — L'apostolo dell’integrazione razziale e della non violenza è stato assassinato: Martin Luther King, pastore della Chiesa protestante e Premio Nobel per la Pace, ha perduto la vita colpito al capo da un proiettile di fucile sparatogli, pare da un estremista bianco, mentre si trovava al balcone di una camera d'albergo di Memphis, un'importante città del «profondo Sud» americano.

Il brutale assurdo delitto sarebbe stato compiuto da un bianco che, secondo dichiarazioni del capo della polizia locale, Frank Holloman, avrebbe studiato con cura l'omicidio. La polizia, dopo avere fermato e rilasciato diverse persone, oggi ha effettuato un primo arresto: si tratta di un uomo di bassa statura, con pochi capelli, che tuttavia non corrisponderebbe ad una prima sommaria descrizione dell'omicida rilasciata da alcuni testimoni. Al momento dell'arresto l'uomo aveva con sè una valigia ed una borsa; è stato immediatamente condotto nell’edificio che ospita gli uffici federali dove è stato sottoposto ad interrogatorio.

La polizia e gli agenti dell'FBI hanno reso noto che l'uomo che si ritiene abbia ucciso Luther King ha preso alloggio nella pensione antistante il motel dove abitava King alle 15,30 circa (ora locale) di ieri, registrandosi con il nome di John Willard. La signora Bessie Brewer di 44 anni, proprietaria della pensione in questione, ha dichiarato di aver dato a quest'uomo la stanza numero 5. L'uomo ha pagato anticipatamente, in contanti, gli 8 dollari e 50 cents rappresentanti il prezzo della stanza per una settimana. Non aveva con sé nessun bagaglio e, ha detto la signora Brewer, aveva sulle labbra «un sorriso tale che non dimenticherò mai». La signora Brewer e il marito hanno dichiarato di aver udito il colpo di fucile, che si ritiene sia stato sparato da una stanza da bagno. Dopo lo sparo, John Willard non e più  stato visto da nessuno. Anche altre altre persone hanno dichiarato di aver visto l'uomo che si ritiene sia l'assassino. La pensione è ad una settantina di metri dal motel dove alloggiava King.

Il delitto, che ha gettato nella costernazione l'intera città è avvenuto ieri sera alle 18, mentre il leader negro si trovava, con alcuni collaboratori, sul balcone della propria stanza all'albergo Lorraine. L'assassino ha sparato un solo colpo colpendo in pieno Luther King e ferendolo a morte. Poi è fuggito dopo aver gettato il fucile nel vicino cortile. Non sembra per ora che egli abbia avuto complici nel suo gesto efferato, nonostante la testimonianza di alcune persone secondo le quali si sarebbe allontanato con una macchina sportiva assieme ad altre due persone. La polizia almeno per ora, stando ai primi risultati delle indagini, tenderebbe a non dar credito a questa versione.

Il pastore King, colpito in pieno dal proiettile, si è abbattuto a terra, fra lo stupore e lo sbalordimento dei suoi amici e collaboratori con i quali stava parlando di una «marcia della pace» organizzata per i prossimi giorni nelle vie di Memphis. A nulla è valso il pronto ricovero all'ospedale di Memphis e le cure dei medici, il proiettile aveva provocato lesioni mortali e l’ancor giovane pastore negro (aveva soltanto trentanove anni) è morto dopo circa un'ora senza riprendere conoscenza.

È morto prima che il suo sogno si avverasse
Il pastore Martin Luther King è morto giovedì sera a Memphis, nel Tennessee, probabilmente vittima di quel razzismo contro il quale aveva giurato di lottare soltanto con mezzi non violenti. In una decina d’anni, il risveglio dei negri negli Stati Uniti aveva fatto di questo oscuro pastore della Chiesa Battista del Sud il capo incontestato del movimento integrazionista e pacifista della popolazione di colore.

Figlio di un pastore negro della Georgia, Martin Luther King era nato ad Atlanta il 15 gennaio 1929 in una famiglia che aveva tre figli: sua sorella maggiore è insegnante e suo fratello minore è diventato anche lui pastore. Ad Atlanta Martin Luther compì i suoi studi secondari passando quindi al seminario teologico di Chester in Pennsylvania, e quindi all'Università di Boston dove si laureò nel 1954. Nello stesso anno sposò una ragazza dell'Alabama e ciò lo indusse ad assumere la direzione nel dicembre 1955, a Montgomery, capitale dello Stato dell’Alabama, di una campagna di boicottaggio dei servizi pubblici di trasporto dove vigeva la segregazione razziale.

Di ritorno ad Atlanta, vi fondò poco dopo la «Southern Christian Leadership Conference» di cui assunse la presidenza sino al giorno della sua morte. Ispirandosi agli insegnamenti di Gandhi, morto come lui una ventina di anni fa per mano di un assassino, Martin Luther King si fece per la prima volta apostolo della non violenza raccogliendo intorno a sè la maggior parte degli integrazionisti negri. Dopo le sue partecipazioni alle manifestazioni di Birmingham, il pastore King fu considerato dalla maggior parte degli americani, ivi compresi gli agenti di polizia che lo arrestarono quindici volte, come il più importante leader del movimento negro degli Stati Uniti, divenendo un simbolo per milioni di negri desiderosi della giustizia.

King soleva dire: «Il mio sogno è che un giorno, sulle colline della Georgia, i figli degli ex schiavi e i figli degli ex schiavisti potranno sedersi insieme alla tavola della fraternità».

Martin Luther King, era sposato e padre di quattro figli; ricevette il Premio Nobel per la pace nel 1964.

Imprigionato parecchie volte, spesso per essersi rifiutato di pagare multe inflittegli per aver sfidato gli ordini della polizia o per altre infrazioni relative alle campagne per i diritti civili, Martin Luther King era in quasi regolare conflitto con le autorità. Di solito un anonimo donatore pagava le multe che gli erano state inflitte in modo che potesse essere rilascialo. In una occasione un Tribunale della Georgia lo condannò a quattro mesi di reclusione per aver guidato un veicolo senza una patente di guida rilasciata dallo Stato della Georgia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Tipologia Sagre/Mercatini/Fiere

Eatinero Cremona

Data di inizio 24 Settembre 2021 - 18:00

 

Mediagallery

VideoGallery