il network

Lunedì 06 Aprile 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


6 febbraio 1974

L'idea di uno zoo a Porta Mosa

La proposta rilanciata in un'interrogazione presentata dal PCI al sindaco sulla sistemazione della storica zona

L'idea di uno zoo a Porta Mosa

Porta Mosa ovvero un argomento ricorrente nelle cronache cittadine: un angolo di storia cittadina che, opportunamente sistemato, potrebbe essere, come si usa dire, rivitalizzato e restituito alla più piena partecipazione della vita cittadina di oggi. Proposte su «come» si potrebbe sistemare sia il bastione, sia la viuzza che corre ai piedi delle vecchie mura, ne sono state fatte diverse, anche da queste colonne; progetti, se ne sono pure esposti; ma sono tutti caduti nel vuoto, e porta Mosa, per ora, rimane quello che è. Che non si tratti di «fisime romantiche», ma di una possibilità di conciliare storia ed esigenze attuali, è comunque dimostrato dal fatto che del problema si interessino non solo gli appassionati di cose cremonesi, ma anche le forze politiche. 

L'ultimo intervento in ordine di tempo in questo senso è costituito da un'interrogazione presentata al Sindaco di Cremona da parte dei consiglieri comunali comunisti Abeni, Orsini ed Anna Rossi. «La vasta area — sostiene l'interrogazione — potrebbe consentire usi diversi: spazio per i giochi liberi dei bambini; verde attrezzato e... anche la sistemazione di un piccolo parco zoologico. Quest'ultima ipotesi incontra il favore e l'adesione di molti cittadini e sicuramente della stragrande maggioranza dei bambini, che nella nostra città non hanno finora a disposizione attrattive del genere».

In altre città (vedi al Castello di Brescia) si è riusciti ad armonizzare esigenze di questo tipo con la valorizzazione di monumenti storici. Il raffronto con altre situazioni ed iniziative — riconosce l'interrogazione — è forse fin troppo ambizioso, ma anche nella nostra città qualcosa di analogo, seppure in dimensioni più ridotte, può essere concretizzato». 

A questo proposito ricordiamo che la presenza di animali (ponies, caprette, papere, uccelli in voliera) era stata preventivata nel parco del vecchio Ospedale: ma sinora non c'è accenno che la cosa debba concretizzarsi.

Tornando all'interrogazione dei consiglieri comunisti, essa prosegue affermando che «è assai avvertita la necessità di avere a disposizione parchi o aree a verde che consentano il gioco libero dei bambini, dando loro la possibilità di correre sull'erba e... non solo sull'asfalto. Anche talune recenti iniziative dell'Amministrazione comunale — seppur valide — non hanno risolto in termini adeguati questo importante problema (vedi parco viale Trento e Trieste, dove l'erba è «tabù» per i bambini). Tale area, così sistemata, potrebbe rappresentare anche un piacevole passatempo anche per gli anziani domiciliati nelle case dell'ECA, costruite nelle adiacenze. Perciò l'occasione per un certo utilizzo dell area di porta Mosa è da sfruttare: risolverebbe problemi a livello di zona (una zona finora carente per tali impianti) e dell'intera città (parco zoologico)».

05 Febbraio 2020