Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ELEZIONI AMMINISTRATIVE

Cremosano, Marco Fornaroli è il nuovo primo cittadino

Il vice sindaco uscente ha avuto la meglio sullo sfidante Paul Poiret

Gianluca Maestri

Email:

redazione@laprovinciacr.it

04 Ottobre 2021 - 18:38

Cremosano, Marco Fornaroli è il nuovo primo cittadino

Marco Fornaroli

CREMOSANO - Cremosano sceglie la continuità. Alla guida della lista civica Cremosano insieme nel 2000, amministrazione comunale uscente, Marco Fornaroli vince e torna sindaco del paese dell’Alto Cremasco, carica che aveva già ricoperto dal 2011 al 2016 mentre negli ultimi cinque anni era stato il vice di Raffaele Perrino.

Cinquantasette anni, da venti in amministrazione, di professione bancario a Crema, sposato e padre di tre figli, il nuovo primo cittadino ha ottenuto in questa tornata 492 voti contro i 340 del suo rivale Paul Poiret, 57 ani, originario di Lille, in Francia, candidato della civica Vivi Cremosano.

«C’è grande soddisfazione — afferma Fornaroli — per aver visto premiato il lavoro di questi ultimi anni. Sono felice anche per i componenti del mio gruppo che potranno fare un’esperienza importante come quella di amministrare un Comune. Un’esperienza a volte difficile ma anche ricca di soddisfazioni. Il mio è un gruppo che si è presentato con lo stesso nome che ha da vent’anni, ma che al suo interno si è rinnovato per nove undicesimi rispetto alla tornata elettorale del 2016, con persone desiderose di mettere il loro tempo e le loro idee al servizio dei concittadini. Rispetto a quando sono stato sindaco per la prima volta sono cambiate molte cose. Intento mio e dei componenti della nuova maggioranza è di cominciare subito a lavorare, con il solito impegno e con la solita dedizione, per il bene del paese. Le sfide che ci attendono — la sottolineatura — non sono facili, ma abbiamo lo spirito giusto per fare bene e nell’interesse di tutti i cremosanesi».

Nomina degli assessori che saranno due («Ma non chiedetemi nulla sulla giunta comunale, perché è ancora tutto da valutare») ed adempimenti formali relativi alla formazione delle commissioni saranno i primi impegni del nuovo sindaco che intende concentrarsi da subito sugli obiettivi di mandato.

«La prima cosa da fare — prosegue Fornaroli — è portare avanti e terminare l’opera di costruzione della nuova scuola elementare, situata nell’area comunale davanti all’oratorio parrocchiale. Siamo ormai a buon punto, in teoria dovrebbero consegnarcela a novembre. Poi penseremo a cosa fare dell’attuale sede della scuola primaria». Fornaroli spende una parola per il suo predecessore Raffaele Perrino e anche per l’avversario, Paul Poiret.

«Ringrazio Perrino — sottolinea — per i tanti anni d’impegno in amministrazione; sicuramente il merito della nostra riconferma va ricondotto anche al buon governo delle precedenti amministrazioni da lui guidate. Voglio fare i complimenti al mio avversario e alla sua squadra per il risultato che hanno ottenuto. Ovviamente, ringrazio tutti quelli che ci hanno sostenuto». La discesa in campo della seconda lista ha riportato in Cremosano quella dialettica politico-amministrativa, che era mancata nei cinque anni di lista unica e che storicamente era stata invece una caratteristica di questo Comune, dove il coraggio di candidarsi non è mai mancato. In campagna elettorale Fornaroli aveva giudicato positivamente la comparsa di uno schieramento antagonista e anche ieri il neo eletto sindaco ha ribadito questo concetto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400