Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA REGIONE

Rolfi a Bruxelles: «Pronto soccorso alle aziende agricole»

L'assessore: «Sbloccare la misura 21 PSR, già fatto durante il periodo Covid. La Lombardia faccia sistema a tutti i livelli»

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

28 Aprile 2022 - 18:10

Rolfi a Bruxelles: «Serve il pronto soccorso per le aziende»

L'assessore regionale Fabio Rolfi

BRUXELLES - "La priorità adesso è il pronto soccorso alle imprese agricole. La Regione Lombardia ha proposto di riattivare la misura 21 del PSR, quella che abbiamo messo in campo durante la fase acuta della pandemia. Consente di utilizzare le risorse non spese per dare liquidità immediata alle aziende. In questo momento c'è meno propensione agli investimenti a causa dell'incertezza dei mercati e dei rincari delle materie prime e credo sia necessario dare alle filiere in difficoltà le risorse che altrimenti non sarebbero spese. Per questo la Lombardia deve fare sistema a tutti i livelli in modo tale che l'Unione Europea dia risposte concrete". Lo ha detto l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi che questa mattina a Bruxelles ha incontrato gli europarlamentari lombardi. "Nel 2020 con questa misura siamo riusciti a erogare 20 milioni di euro a fondo perduto a 3.000 aziende agricole lombarde".
 
"Il momento di difficoltà è evidente ma possiamo superarlo lavorando di squadra e sempre nel merito delle proposte, avendo come obiettivo la salvaguardia e la redditività delle aziende. Su questo tema per esempio è necessaria la cumulabilità tra misure del PSR e credito di imposta. Un intervento che il mondo agricolo chiede a gran voce in questo momento storico" aggiunge l'assessore.
 
"La guerra in Ucraina pone riflessioni serie da fare su comparti strategici per la Lombardia come mais e zootecnia e il lavoro da fare è quello legato alla messa in sicurezza della produzione anche dalle speculazioni internazionali. Sovranità significa anche avere l'autonomia per declinare secondo le esigenze del proprio Paese gli obiettivi stabiliti dall'unione Europea. Bisogna adeguare la pac al momento di crisi che stiamo vivendo. Dall’Europa serve flessibilità e non ideologia” conclude Rolfi.
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi