Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Luciano Dacquati

Pescherìa Minüüda

Il mondo dei bambini cremonesi di ieri, filastrocche, scherzi, giochi, soprannomi, scioglilingua, cantilene, ninne-nanne, preghiere

Annalisa Araldi

Email:

aaraldi@publia.it

27 Aprile 2021

Pescherìa  Minüüda

Editore: quotidiano "La Provincia" di Cremona e Crema
Anno edizione: 2011
Pagine: 162 con illustrazioni
Prezzo: € 5

Descrizione:
«Pescherìa minüüda»: le filastrocche, le tiritere, le cantilene, le conte, i giochi dei bambini di una volta; ma anche le loro canzonette, le loro malizie, gli indovinelli, gli scioglilingua, i soprannomi... insomma, tutto quel «bagaglio culturale» che i piccoli di un tempo imparavano ed acquisivano, divertendosi e divertendo con quel poco, pochissimo che avevano a disposizione: lo spazio, la voglia di stare insieme e soprattutto tanta, tanta fantasia. Perché non provare a far rivivere parte di questo patrimonio tramandatoci dai nostri vecchi e che muore soltanto perché nessuno se ne ricorda più?
Illustrazioni di Normanna Dacquati

L'autore:
Cremonese innamorato della cremonesità e del dialetto, giornalista, scrittore, poeta; a lui è stato dedicato il primo concorso di poesia dialettale bandito dal giornale La Provincia di Cremona e Crema di cui fu redattore e poi direttore negli anni 80.
Negli anni 70 fu l’artefice della rubrica El Cantòon del dialèt in onda su RadioCremona che venne poi portata avanti sulle pagine del giornale.
È autore di numerose altre raccolte: Tèemp, sàant, béestie e càamp. Modi di dire, tradizioni, proverbi e credenze legate alle revisioni del tempo; Stooria, stoorie e sturiele. Soprannomi dei paesi cremonesi; Te'l dìghi in cremunées. Modi di dire e frasi dialettali; Robe de' na volta.

VideoGallery