Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Un’ora con le stelle. Seconda tappa: sul campo!

Prima osservazione diretta del cielo in compagnia degli Astrofili

Eventi & Appuntamenti

Email:

eventi@laprovinciacr.it

03 Maggio 2022 - 14:53

Un’ora con le stelle. Seconda tappa: sul campo!

Il  e il Gruppo Astrofili cremonesi, portano a Cremona Un’ora con le stelle.

Giunge alla seconda tappa Un’ora con le stelle, il percorso che il CAI Cremona e il Gruppo Astrofili Cremonesi stanno conducendo insieme, per guidare i curiosi e gli appassionati alla scoperta del cielo notturno e delle bellezze dell’universo.

Sabato 7 maggio, a Bosco ex Parmigiano (comune di Gerre de’ Caprioli), in località Mento (dove si trova anche l’omonima osteria) si terrà la prima osservazione diretta del cielo in compagnia degli Astrofili; l’evento inizierà alle ore 21:30.

Per poter rendere maggiormente fruibile l’esperienza ai partecipanti, è stato fissato un numero massimo di 50 persone.

Per prenotarsi è necessario compilare l’apposito modulo di prenotazione online che troverete QUI.

In caso di rinuncia è necessario avvisare il CAI inviando una email a gruppo.cultura@caicremona.it 

Qualora il meteo fosse avverso, l’evento verrà rimandato e la nuova data verrà tempestivamente comunicata.

La prima tappa di Un’ora con le stelle si è tenuta il 22 aprile presso la sede del CAI, ma per coloro che desiderano riviverla, è disponibile la registrazione della serata sulla pagina Facebook del CAI Cremona.

L’iniziativa, aperta a tutti, mira a insegnare ai partecipanti le competenze di base per osservare in modo consapevole l’elemento del paesaggio che più spesso ignoriamo: il cielo. E si imparerà divertendosi.

L’idea del progetto è nata dalla constatazione che in nessun altro luogo come sulle montagne, che sono il valore fondante del CAI, è possibile vivere un rapporto tanto profondo e chiaro con il cielo stellato, ma non sempre gli appassionati di montagna hanno anche le competenze necessarie per cogliere e interpretare appieno questo essenziale elemento del paesaggio, che è a tutti gli effetti un elemento naturale fondamentale per definire l’identità dei luoghi, al pari degli elementi terrestri.

Da sempre il CAI è in prima linea per tutelare e far conoscere gli elementi naturali, alpinistici e culturali dell’ambiente montano, un’attenzione che giocoforza è concentrata sugli elementi “terrestri” del nostro ambiente, e continuerà ad esserlo. Ma non per questo dobbiamo chiuderci alla conoscenza del cielo notturno e alla tutela della sua visibilità, lottando anche contro l’inquinamento luminoso eccessivo. Recentemente anche il Comitato Scientifico Centrale del CAI, ha posto l’accento sulla questione, presentando, nel bollettino di aprile, un vasto articolo in cui afferma che il cielo è il grande dimenticato del nostro paesaggio.

E chi più degli amanti della montagna, sanno quale spettacolo straordinario sia il cielo notturno, sanno quanto siano intimamente legate le Terre Alte e le notti stellate, mentre gli abitanti della  pianura vivono ignorando l’esistenza del vasto e meraviglioso universo che si trova sopra le loro teste, celato da una spessa cortina di luci artificiali.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi