Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

7 aprile 1968

Non si placa la collera negra. Venti i morti, centinaia i feriti

Il padre di Luther King si unisce all'appello di Johnson perchè cessino le violenze

Gigi Romani

Email:

lromani@laprovinciadicremona.it

07 Aprile 2018 - 07:25

Non si placa la collera negra. Venti i morti, centinaia i feriti
NEW YORK — Almeno venti sono finorale vittime della terribile ondata di vio- lenza razziale scatenatasi dopo la la morte di Martin Luther King nelle città americane. Dieci persone sono morte a Chicago, cinque a Washington, due a Detroit, una a Talahassee, in Florida, ed altre due a Minneapolis e a Memphis, teatro quest'ultima dell'assurdo omicidio con il quale un solo uomo, forse un razzista, sicuramente un pazzo, ha dato il via ad uno dei più terribili episodi della storia del Paese. Mentre all'inizio gli episodi di violenza sono stati causati da gente di colore che intendeva sfogare il proprio rancore contro i bianchi, un cui esponente aveva ucciso il loro leader più influente, bande di teppisti e di ladri approntano ora della situazione per dare sfogo ai propri istinti, per saccheggiare in modo vandalico i negozi e le case. Gli episodi di violenza inaudita ormai non si contano più. l'na delle vittime e un uomo bianco, che stava rincasando l bordo della sua vettura. Egli e stato tirato fuori a forza da un gruppo di teppisti e poi letteralmente massacrato. La situazione è precipitata nuovamente questa mattina, quando ormai sembrava che la polizia, rinlorzata da più di seimila uomini dell'esercito, avesse riportato la capitale sotto controllo. Alle nove (ore 15 italiane), altri incendi ed altri episodi di saccheggio hanno dato inizio alla seconda giornata di disordini.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

VideoGallery