Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Crema, altro scippo:il museo della carrozza

Betty Faustinelli

Email:

bfaustinelli@laprovinciadicremona.it

14 Ottobre 2013 - 10:41

Crema, altro scippo:il museo della carrozza

L'ingresso dell'area stalloni

Leggo che la Commissione urbanistica di Crema presentava ufficialmente l’ennesimo piano di riqualificazione degli ex - Stalloni. Non entro nel merito perché non è affar mio, ma vorrei sottolineare un punto. Nel sopracitato piano non è previsto nulla in merito al museo della carrozza, e la cosa mi lascia alquanto perplesso e preoccupato. Desidero rimarcare almeno una volta che la dotazione di antiche vetture del vecchio lento incremento ippico (fino al 1954 di proprietà dell’Esercito italiano) costituisce un patrimonio di alto interesse storico, e che necessita di attenta cura e di costante manutenzione (vedi mia lettera del 25.4.2013). L’Ersaf, suo attuale proprietario, darebbe lasciare la sede di via Verdi, e perciò mi chiedo se, in mancanza di precisi progetti a riguardo le carrozze resteranno a Crema o verranno trasferite altrove.
Rendo altresì noto (per chi non lo sapesse) che l’attuale dotazione è solo un residuo di un patrimonio ben più cospicuo. Infatti ancora nei primi anni Cinquanta, il numero delle vetture degli Stalloni era assai più elevato. Non vorrei che anche gli ultimi esemplari prendessero il volo alla chetichella, tra una discussione e l’altra di sempre nuovi ‘piani di riqualificazione’, come già avvenuto in passato nei vari passaggi di proprietà del Centro Incremento Ippico (dall’esercito al ministero dell’Agricoltura e da questo alla Regione Lombardia). Il Comune di Crema dovrebbe attentamente vigilare su questo patrimonio presente nel suo territorio, tuttavia la recente notizia di un raro pezzo di artiglieria austro-ungarico partito dal Museo Civico locale per altri lidi non mi lascia molto ben sperare.
Giovanni Mainardi
(Soresina)

Effettivamente è il buio totale sul destino delle carrozze. In commissione Ambiente e territorio è girata questa battuta sarcastica: «Le porteremo al Museo del violino di Cremona». Più seriamente, le carrozze sono di proprietà dell’Ersaf, che ne disporrà a proprio piacimento. Insomma: c’è il rischio concreto che Crema perda un altro pezzo della propria storia. Comune, se ci sei, batti un colpo.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi

Tipologia Manifestazioni

AperiBusiness

Data di inizio 2 Luglio 2022 - 18:30