Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

«IL MEDICO RISPONDE»

Cure palliative e dolore cronico: il sollievo della sofferenza

Il dottor Faliva: «Grande impatto sulla qualità della vita delle persone, sulla loro autonomia e capacità economica di sostentamento». Ecco come accedere a queste terapie specialistiche

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

29 Maggio 2022 - 05:20

CREMONA - Torna l’appuntamento settimanale con la rubrica «Il medico risponde». Protagonista di questa puntata è il dottor Alessio Faliva, responsabile «Cure palliative» dell’Asst Cremona.

Oggi è la Giornata nazionale del sollievo, ma qual è il significato di questa ricorrenza? «È stata istituita circa una ventina di anni fa per sensibilizzare la popolazione sulle tematiche della sofferenza, fisica, ma anche psicologica da gestire e trattare nei modi più diversi, ossia dal conforto agli ambiti ospedalieri e di assistenza domiciliare - sottolinea il dottor Faliva -. Accogliere dunque pazienti e famiglie nell’assistenza dei loro bisogni».

Si tratta di persone affette da malattie croniche, progressive, oncologiche, neurologiche, polmonari o cardiologiche, patologie nelle quali i sintomi - associati anche a sintomatologie dolorose - possono dare un impatto molto importante sulla qualità della vita. Ed è per questo che necessitano di essere trattate da specialisti che si occupano di queste tematiche.

«Questa ricorrenza è stata istituita proprio per la necessità di fare cultura su queste problematiche - spiega il dottor Faliva -. E un’attenzione maggiore è stata posta alla problematica del dolore cronico, che produce un grande impatto sulla qualità della vita delle persone, sulla loro autonomia e capacità economica di sostentamento perché magari impossibilitate a lavorare». Parlarne aiuta le persone ad accedere ai servizi di Terapia del dolore e Cure palliative pensati per la gestione di queste sintomatologie.

Si tratta di una branca in continua evoluzione a cui i territori danno sempre più importanza decentrando e delocalizzando certi servizi per avvicinarli alle famiglie. Anche la telemedicina è un’opportunità che aiuta ad avere un contatto visivo con il proprio specialista. «Oggi le Cure palliative svolgono un percorso affiancato allo specialista di branca - conclude il dottor Faliva -. Si lavora braccio a braccio per fornire il miglior percorso possibile».

locandina


Lunedì 30, martedì 31 e mercoledì 1 giugno, dalle 9 alle 12, si può telefonare al numero 327 0557462 per avere tutte le informazioni del caso.

La video rubrica dedicata alla salute - in collaborazione con l’Asst di Cremona - tratta tutte le settimane un argomento specifico con l’aiuto di uno specialista. Informazioni sulle «Cure palliative» dell’Asst Cremona sul sito (www.asst-cremona.it).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400