Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA VIDEO RUBRICA

«Il medico risponde», ipertensione: misurare la pressione almeno una volta l'anno

Prevenzione e lotta. Il dottor Ariano, responsabile del Centro dedicato: «Anche in assenza di sintomi»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

15 Maggio 2022 - 05:25

CREMONA - Torna l’appuntamento settimanale con la rubrica «Il medico risponde». Protagonista di questa puntata è il dottor Rosario Ariano, responsabile del Centro per la diagnosi e la cura dell’Ipertensione arteriosa dell’Ospedale di Cremona.

«Martedì 17 maggio è la Giornata mondiale dell’ipertensione, iniziativa che nasce nel 2005 e annualmente si ripete - chiarisce il dottor Ariano -. Un evento divulgativo per sensibilizzare la popolazione alla conoscenza, alla prevenzione e alla lotta contro l’ipertensione».

Il Centro di Cremona ha aderito da una decina di anni, organizzando un open day all’aperto in piazza Roma, solo virtuale nel 2020 e nel 2021 a causa della pandemia di Covid.

A CREMONA NEL CORTILE FEDERICO II DI PALAZZO COMUNALE

«Un’iniziativa molto utile che quest’anno riusciamo a ripetere in presenza, proprio martedì 17, dalle 9 alle 14, a Cremona nel Cortile Federico II di Palazzo Comunale - sottolinea il dottor Ariano -. I controlli sono liberi e gratuiti, non serve la prenotazione. Il personale sanitario indosserà la mascherina e sarebbe preferenziale che la indossassero anche le persone che vengono a questo momento di prevenzione. Oltre a misurare la pressione, verrà spiegato quali sono le modalità per prevenire l’ipertensione arteriosa, come effettuare il controllo corretto, e sarà effettuata una mini visita a chiunque si presenterà».

La misurazione della pressione è molto importante per restare in salute: «L’ipertensione arteriosa è la prima causa di malattia e di mortalità a livello mondiale - spiega il dottor Ariano -. In Italia ci sono 15 milioni di ipertesi, un dato sottostimato. Sono 280 mila i decessi annui per un’ipertensione non riconosciuta o mal controllata. Il 30% almeno degli italiani ipertesi non sa di esserlo, il 40% circa non è trattato, ossia non assume farmaci o non li prende in modo adeguato, e il fattore più grave è che i target pressori, cioè gli obiettivi che noi riteniamo giusti per la pressione arteriosa trattata, sono raggiunti solo nel 30-35% delle persone».

MISURAZIONE ALMENO UNA VOLTA L'ANNO

La misurazione almeno una volta all’anno - nelle persone non a rischio - consente di arrivare a una diagnosi precoce anche in assenza di sintomi.

La video rubrica dedicata alla salute - in collaborazione con l’Asst di Cremona - tratta tutte le settimane un argomento specifico con l’aiuto di uno specialista. Informazioni sul Centro per la diagnosi e la cura dell’Ipertensione arteriosa dell’Ospedale di Cremona sul sito (www.asst-cremona.it).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400