Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA: IL VIDEO

Due colpi in pochi giorni al negozio Enrico IV, beccati dai carabinieri

Denunciati per furto aggravato di borse e accessori d’abbigliamento tre cittadini rumeni, recuperata parte della refurtiva

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

13 Novembre 2021 - 10:50

CREMA - Per due volte nell’arco di una settimana hanno rubato borse e accessori d’abbigliamento dalle vetrine esterne di esposizione del negozio Enrico IV di Crema, ma sono stati individuati e denunciati dai carabinieri del Nucleo Operativo di Crema che hanno anche recuperato parte della refurtiva. I denunciati per furto aggravato continuato sono tre cittadini rumeni, due uomini e una donna, rispettivamente di 24, 19 e 30 anni, tutti domiciliati in provincia di Lodi, i primi due con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

LE RAZZIE DI NOTTE

La banda è entrata in azione il 30 settembre e il 5 ottobre, sempre tra l’una e le due di notte, e dopo aver forzato le vetrine esterne a muro del negozio di abbigliamento di via Mazzini, si è impossessata di vestiti, borse e accessori per un valore complessivo di circa 1.100 euro. A seguito dei furti, i carabinieri hanno iniziato gli accertamenti e dall’analisi delle immagini degli impianti di videosorveglianza situati nei pressi del negozio e nelle aree limitrofe, hanno scoperto che il terzetto dopo il furto si era diretto in piazza Duomo per poi allontanarsi per le vie laterali, fino ad arrivare in un parcheggio in cui si trovava la loro auto. E’ stato così possibile rilevare la targa del mezzo e dare avvio alle indagini finalizzate a individuare i ladri. I militari hanno identificato il proprietario del veicolo e di seguito tutte le persone che nel corso del tempo sono state controllate in sua compagnia, arrivando a scoprire le identità di altre due persone che corrispondevano esattamente alle persone riprese dalle telecamere durante il furto.

DENUNCE E PERQUISIZIONI

Avuta la certezza di chi fossero gli autori dei due colpi, i carabinieri hanno denunciato il terzetto all’Autorità Giudiziaria di Cremona e contestualmente hanno chiesto e ottenuto dei decreti di perquisizione per le loro abitazioni, avvenute la notte del 12 novembre in provincia di Lodi. Partiti in forze da Crema, i carabinieri hanno quindi perquisito case, garage e auto degli indagati e nelle abitazioni di due di loro hanno trovato due borse in pelle e due portafogli in pelle di varie marche che avevano ancora le etichette del negozio da cui erano stati rubati. Inoltre, è stato anche trovato un portachiavi, sempre oggetto di furto, che avevano utilizzato per le proprie chiavi di casa. Al termine delle perquisizioni, tutto il materiale rinvenuto, del valore di circa 400 euro, è stato sequestrato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400