Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

DOVERA

Sorpreso con i cosmetici appena rubati in azienda: arrestato 44enne

Il dipendente infedele è stato beccato alla fine del turno dai carabinieri: nel suo zaino prodotti per alcune migliaia di euro

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

11 Novembre 2021 - 11:23

DOVERA - Lo hanno sorpreso con i cosmetici appena rubati nella ditta per cui lavora e lo hanno arrestato per furto aggravato e denunciato per ricettazione.

I Carabinieri del Nucleo Operativo di Crema, grazie a un collaudato rapporto di collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e la Intercos Europe Spa di Dovera, avevano ricevuto dai responsabili del servizio di sicurezza della ditta la notizia che all’interno erano avvenuti diversi furti di prodotti cosmetici e i sospetti si erano concentrati su un cittadino rumeno di 44 anni, con precedenti di polizia, dipendente della stessa azienda. Inoltre, i militari avevano anche saputo quale stratagemma usava per portare fuori dalla fabbrica i prodotti di cosmesi, cosa che peraltro avveniva sempre quando effettuava il turno di notte.

L'OPERAZIONE DEI CARABINIERI. Per questo motivo i militari, saputo che il 44enne questa settimana avrebbe svolto il turno di lavoro notturno, si sono appostati fuori dalla ditta e hanno atteso che uscisse al termine del suo turno.

L’uomo infatti, poco dopo le 4.30 del 10 novembre, è uscito dall’azienda ed è salito sulla sua auto parcheggiata nel parcheggio dei dipendenti. I Carabinieri hanno chiaramente visto che, prima di partire, ha nascosto la merce che aveva addosso in uno zaino. Una volta partito, mentre percorreva la SS 415 “Paullese”, è stato subito fermato da una pattuglia dei Carabinieri di Crema che attendeva il suo passaggio e a quel punto sono entrati in azione gli uomini del Nucleo Operativo che seguivano da vicino i suoi movimenti.

carabinieri

E’ stata perquisita la sua auto e all’interno di uno zaino sono stati trovati prodotti cosmetici per alcune migliaia di euro e dei rotoli di scotch che l’uomo usava per ancorarsi la merce rubata sull'addome in modo da poter uscire dalla ditta senza avere nulla tra le mani o nello zaino. Infatti, nel tappetino del sedile lato passeggero è stata trovata una palla di scotch utilizzato per fissare addosso la refurtiva e che l’uomo aveva appena staccato dal suo corpo.

Sulla sua auto non è stato rinvenuto altro, mentre sul luogo di lavoro, nell’area di produzione dell’azienda, è stato perquisito il suo carrello porta attrezzi e in un cassetto sono stati trovati numerosi prodotti di cosmesi, che non poteva avere in quel carrello, pronti per essere portati fuori dalla ditta nei giorni successivi.

I militari hanno successivamente perquisito la sua abitazione e hanno trovato, in bagno e in soggiorno, molti altri prodotti sempre provenienti dalla ditta Intercos.

Il 44enne è stato quindi accompagnato presso la caserma di Crema ed è stato arrestato in flagranza per furto aggravato e denunciato per ricettazione per il materiale che aveva a casa. E’ stato successivamente accompagnato presso la sua abitazione dove attenderà la convalida dell’atto agli arresti domiciliari.

LA REFURTIVA. Tutto il materiale, consistente in oltre 1600 confezioni di primer, rossetti, fondotinta, ombretti, matite, rimmel, lucida labbra, trousse e altro, del valore complessivo di circa 50.000 euro, è stato riconosciuto dai responsabili della Intercos come proprio ed è stato restituito ai legittimi proprietari.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400