Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Fatf: scuole e teatro, tutti in piazza ed è subito festa

Il ritorno del Franco Agostino Festival. Il 4 giugno momento clou, i ragazzi si prendono la città

Greta Mariani

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

18 Maggio 2022 - 18:20

Scuole e teatro, tutti in piazza ed è subito festa

CREMA - Camminando sulle nuvole, facendosi colpire dal primo raggio di luce ritrovata, dopo un periodo nuvoloso e buio. Questo sarà, uno squarcio di felicità nel vuoto lasciato da due anni di pandemia, la prossima festa di piazza del Franco Agostino Teatro Festival. L’atteso ritorno dell’iniziativa dedicata ai bambini e ai ragazzi è programmato per il 4 giugno, con festeggiamenti che vedranno coinvolte, insieme al Fatf, tante realtà territoriali. A partire dal target privilegiato del festival: le scuole, mai come quest’anno protagoniste e addirittura co-progettiste della festa finale di piazza.

Tacabanda il titolo della XXIV edizione, che «è stata davvero possibile grazie al sì detto dai dirigenti scolastici e dall’entusiasmo dei ragazzi e degli insegnanti. A emozionarci è stata la gran voglia di ricominciare dopo un’esperienza terribile come quella della pandemia», ha spiegato ieri in conferenza stampa la presidente del Fatf Gloria Angelotti. Alla vicepresidente Emanuela Groppelli il compito di riassumere le tappe dell’edizione in corso: prima la proiezione alla scuola materna Iside Franceschini (ex Montessori) di Azzurro, video in stop motion realizzato dalle scuole di Ombriano con le operatrici Fatf Sara Passerini e Valentina Zanzi. Poi, la Santa Lucia e il Concorso di scrittura cui hanno partecipato 55 studenti delle scuole medie e superiori cittadine e del cremasco.

Sette i finalisti, che saranno protagonisti il 6 giugno, nella serata col presidente di giuria e scrittore Paolo Malaguti. Tornando però al pomeriggio del 4 giugno, la Festa di Piazza sarà un vero e proprio momento musicale e di teatro. Dalle 17,30, il cortile della scuola materna Iside Franceschini farà da cornice alla storia: «Un giardino segreto in cui, dopo giorni di nuvole, compare il primo raggio di sole. Un ritorno alla luce che risveglia dal torpore e si trasforma in note», ha spiegato il direttore artistico Nicola Cazzalini, anche supervisore della festa, insieme a Irene Alzani. In scena, il coro di voci bianche del laboratorio Io canto della scuola primaria di Spino d’Adda e Dovera, diretto da Luca Tommaseo e la parte strumentale della scuola secondaria di primo grado a indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino di Offanengo, sotto la guida del docente Lorenzo Colace.

Romano Dasti, Irene Alzani, Nicola Cazzalini, Gloria Angelotti ed Emanuela Groppelli alla presentazione dell’edizione 2022 del Fatf

Ancora, il teatro, con la classe quarta della scuola primaria Giuliani di Madignano dell’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino di Offanengo (con l’insegnante Gabriella Bianchessi e Cazzalini) e le classi quarte dell’Istituto Comprensivo Crema Due di Ombriano (con l’insegnante Augusta Forti e Passerini). Un ringraziamento sentito, infatti, quello della presidente Angelotti ai dirigenti dei tre istituti, Pietro Bacecchi (Crema Due), Enrico Fasoli (Spino d’Adda) e Romano Dasti (Offanengo), quest’ultimo presente alla conferenza stampa. «Importante per il nostro istituto partecipare a questa iniziativa, con l’indirizzo musicale di Offanengo che, essendo il lato bandistico della nostra attività, si prestava a una collaborazione perfetta. Ma siamo contenti di contribuire anche con l’apporto del corso di teatro di Madignano. Musica e recitazione», ha spiegato Dasti.

A sostenere i giovani protagonisti delle performance, anche il Corpo Bandistico Giuseppe Verdi di Crema e Cremasco, con le direttrici Eva e Roberta Patrini, anche coinvolte nell’organizzazione musicale della manifestazione. Proprio alla banda di Ombriano sarà affidata anche l’apertura del corteo che, dopo la rappresentazione, porterà fino alla piazza Duomo per la conclusione, intorno alle 19. Tra le sorprese, le trampoliere di Fenice Show Events e la giocoleria del progetto Officina Corpo di Linda Confalonieri. Un Fatf tutto da (ri)gustare.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400