Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Inseguimento folle su un'auto rubata

Il mezzo, oggetto di rapina il 29 aprile scorso, è stato segnalato nei pressi di Vaiano Cremasco. I carabinieri l'hanno inseguito fino in provincia di Lodi, dove si è scontrato contro dei cartelli stradali. Il conducente è stato denunciato

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

03 Maggio 2022 - 12:57

Inseguimento folle su un auto rubata. Denunciato

CREMA - Si è concluso con la denuncia di un uomo per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione l’inseguimento dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Crema e della Stazione di Pandino avvenuto la mattina del 2 maggio, iniziato a Spino d’Adda e terminato a Zelo Buon Persico. Si tratta di un cittadino straniero di 22 anni, domiciliato in provincia di Milano, che insieme a un altro uomo si trovava a bordo di un’auto oggetto di rapina a Dalmine il 29 aprile scorso. Quel giorno il proprietario dell’auto, una Mini Cooper, si trovava nel parcheggio di un centro commerciale quando è stato avvicinato da un’altra auto con a bordo quattro uomini che sono scesi e, sotto minaccia, gli hanno intimato di consegnare i soldi. L’aggredito ha provato a difendersi, ma è stato picchiato e gli hanno rubato l’auto, dandosi alla fuga. Aveva quindi presentato la denuncia di rapina a Dalmine.

Ieri, poco dopo le 10.00, il sistema varchi ha segnalato il veicolo a Vaiano Cremasco lungo la SP 415 in direzione Milano. Il transito del mezzo in questione ha fatto scattare l’allarme alla Centrale Operativa di Crema che ha inviato in zona per le ricerche la pattuglie della Stazione di Pandino e dell’Aliquota Radiomobile di Crema. La pattuglia della Stazione di Pandino ha intercettato il veicolo a Spino d’Adda e i militari hanno intimato al conducente dell’auto di fermarsi. Ma, per tutta risposta, il conducente e l’altro occupante hanno accelerato e tentato di fuggire. È sopraggiunta rapidamente anche la pattuglia dell’Aliquota Radiomobile di Crema e le due auto dei Carabinieri hanno faticato non poco perché il conducente dell’auto in fuga ha guidato per molti chilometri in modo molto pericoloso, effettuando sorpassi in prossimità di incroci oppure in fase di incrocio di veicoli provenienti dalla direzione opposta.

L’inseguimento è continuato fino alla provincia di Lodi, precisamente fino a Zelo Buon Persico, dove i due fuggitivi hanno addirittura imboccato una pista ciclabile e il conducente ha perso il controllo del mezzo, terminando la sua corsa fuori strada dopo essersi scontrato con alcuni cartelli della segnaletica stradale e aver danneggiato gravemente il veicolo. I due occupanti del mezzo hanno aperto le portiere e si sono dati alla fuga a piedi tra i campi circostanti inseguiti dai Carabinieri di Crema che nel frattempo avevano ricevuto il supporto di altre pattuglie della Compagnia Carabinieri di Lodi. Hanno provato a dileguarsi nelle campagne, ma uno dei due è stato inseguito da uno dei militari della Radiomobile di Crema che, con l’aiuto dei militari della Sezione Radiomobile di Lodi, lo ha raggiunto e bloccato. È stato quindi accompagnato alla caserma di Crema e per lui è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per la ricettazione del veicolo rapinato e per la resistenza a pubblico ufficiale mentre l’autovettura è stata sequestrata per le ulteriori attività di indagine.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400