Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA FUGA

Scappa da scuola e chiede dove sia l'aeroporto, arrivano i carabinieri

La 16enne bresciana è salita sul primo treno senza conoscerne la destinazione, ritrovandosi a Cremona. Un passante a cui ha chiesto informazioni l'ha segnalata ai militari che hanno ricontattato i genitori

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

03 Maggio 2022 - 12:34

Scappa da scuola e chiede dove sia l'aeroporto, arrivano i carabinieri

La stazione di Cremona

CREMONA - È stata trovata dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Cremona davanti all’ingresso di un locale pubblico di piazza Risorgimento. Una giovane 16enne che si era allontanata da un istituto superiore di Brescia, ha preso un treno senza conoscerne la destinazione ed era arrivata a Cremona, ha vagato per circa un’ora per poi arrivare davanti ad un locale pubblico dove una persona si è accorta che la ragazza era disorientata e aveva bisogno di aiuto. L’uomo con cui ha parlato la ragazza ha subito capito che era in stato confusionale e ha chiamato i carabinieri, che hanno svolto tutti gli accertamenti del caso e scoperto l'identità della giovane e la sua provenienza. Hanno ricostruito i suoi movimenti e alla fine hanno riconsegnato la ragazza ai genitori che prima erano stati avvisati dai responsabili della scuola dell’allontanamento della figlia e poi informati dai carabinieri di Cremona del ritrovamento della ragazza.

La mattina del 2 maggio la ragazza è uscita di casa per andare scuola, un istituto superiore di Brescia, dove aveva iniziato regolarmente le lezioni. Verso le 10.30 è uscita senza avvisare nessuno e si è diretta verso la stazione ferroviaria di Brescia, dove è salita sul primo treno che ha trovato senza neanche sapere dove fosse diretto. È quindi arrivata a Cremona verso le 11.45 ed è uscita dalla stazione ferroviaria per poi dirigersi verso piazza Risorgimento. La ragazza si è fermata all’esterno di un locale e ha chiesto a un uomo come poter arrivare all’aeroporto. L’uomo ha capito che la ragazza era in stato confusionale e non sapeva dove si trovasse e le ha detto di attendere un attimo. Senza farsi notare, ha chiamato i Carabinieri segnalando il fatto e la Centrale Operativa di Cremona ha inviato sul posto un equipaggio della Sezione Radiomobile per verificare la situazione.

La 16enne è stata presa in consegna dai militari cui ha riferito il nome ma non il cognome. Non ha saputo fornire altri dati utili ed è stata quindi accompagnata al sicuro alla caserma Santa Lucia dove, nel frattempo, era stato avvisato personale medico del 118. Accertato che la ragazza stesse bene, sono iniziati gli accertamenti per individuare i genitori. La 16enne in caserma è riuscita a ricordare e indicare il nome di un suo professore di scuola e i militari lo hanno cercato e trovato su internet. Hanno quindi individuato la scuola dove insegna e hanno contattato telefonicamente l’istituto scolastico. Quando hanno contattato i responsabili della scuola hanno saputo che il padre della ragazza era appena arrivato all’istituto perché avvisato dell’allontanamento della figlia. A quel punto hanno potuto parlare direttamente con il padre che è stato tranquillizzato. I genitori sono quindi partiti da Brescia e sono arrivati nella caserma di Cremona dove hanno riabbracciato la figlia e, insieme ai militari e alla ragazza, hanno ricostruito cosa era successo la mattina.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400