Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Territorio al setaccio da parte degli agenti del Commissariato, arresti e denunce

Operazioni di controllo a vasto raggio della polizia nelle zone maggiormente frequentate e ritenute più sensibili

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

14 Febbraio 2022 - 10:17

Territorio al setaccio da parte degli agenti del Commissariato, arresti e denunce

CREMA - Gli uomini del Commissariato di polizia di Crema, coordinati dal vice questore Bruno Pagani, hanno attivato in questi giorni operazioni di controllo a vasto raggio nelle zone maggiormente frequentate e ritenute più sensibili come la stazione ferroviaria, il mercato cittadino, i parcheggi, i locali pubblici, al fine di contrastare fenomeni criminosi diffusi quali gli scippi, i furti in appartamento e i borseggi. L’attività ha visto l’impiego di numerose unità operative e si è conclusa con i seguenti risultati:

  • 121 PERSONE IDENTIFICATE
  • 32   AUTOMEZZI CONTROLLATI
  • 12   POSTI DI CONTROLLO SULLE STRADE PRINCIPALI
  • 3     ESERCIZI PUBBLICI CONTROLLATI
  • 36   CONTROLLI A PERSONE AGLI ARRESTI DOMICILIARI

STAZIONE DEI BUS

Durante un controllo presso la stazione autolinee un cittadino cubano di 35 anni residente a Crema, è stato trovato in possesso di un coltello della lunghezza complessiva di 20 cm. occultato nel marsupio; lo straniero è stato indagato in stato di libertà per porto di oggetti atti ad offendere.

STAZIONE FERROVIARIA

Una donna pregiudicata per reati contro la persona ed il patrimonio, colpita da provvedimento emesso dal Questore di Cremona (Foglio di via obbligatorio) che le vietava di far ritorno nel comune di Crema per 3 anni, è stata sorpresa nei pressi della stazione ferroviaria da una unità operativa in servizio di perlustrazione e quindi è stata indagata per tale violazione.

ORDINE DI CATTURA

Un cittadino del Senegal di 39 anni, residente a Dovera, è stato arrestato in esecuzione di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo perché condannato alla pena detentiva di 2 anni e 15 giorni per i reati di falso e ricettazione.

VANDALISMI IN VIALE REPUBBLICA

Un minore di 17 anni residente a Crema è stato invece indagato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Brescia per il reato di danneggiamento. L’episodio risale alla notte del 21 gennaio quando il giovane ha danneggiato con calci e pugni i distributori automatici di cibo e bevande in viale della Repubblica. La scena veniva ripresa dalle telecamere di video sorveglianza e le indagini successive consentivano di individuare il responsabile nel minore sopracitato che, durante gli accertamenti, veniva anche trovato in possesso di alcuni grammi di haschish e per tale ragione verrà segnalato alla Prefettura di Cremona.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400