Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ESPLOSIONE DI VIOLENZA

Omicidio al Cambonino, «movente economico»: interrogatorio di garanzia per Younes

Il figlio di 35 anni da stanotte in carcere per aver ucciso sua madre Fatna, accoltellata più volte dopo averla gonfiata di botte

Francesca Morandi

Email:

fmorandi@laprovinciacr.it

24 Settembre 2021 - 16:28

Omicidio al Cambonino,  «movente economico»: adesso l'interrogatorio di garanzia per Younes

CREMONA - Sta per iniziare in carcere l'interrogatorio di garanzia di Younes, il figlio di 35 anni da stanotte in carcere per aver ucciso sua madre Fatna, accoltellata più volte dopo averla gonfiata di botte, nell'appartamento al quinto piano del palazzo in via Panfilo Nuvolone, civico 4, al Cambonino.

Per gli inquirente si tratta di "un delitto per motivi economici". Con i suoi genitori litigava spesso. Soprattutto con sua madre. Younes, in cura psichiatrica, chiedeva sempre soldi, perché i 300 euro di invalidità che prendeva, li spendeva tutti in sigarette e nei suoi vizi. Continuava a chiedere soldi.

Il faccia a faccia con il gip Pierpaolo Beluzzi è fissato per le 16.30. Ieri notte in Questura, Younes si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al pm Milda Milli e al dirigente della Squadra Mobile Marco Masia. In Questura c'era anche Santo Maugeri, l'avvocato di turno per gli arrestati.

palazzo

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400