Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMO IN SERIE A

Allo stadio Zini ritocchi necessari per ospitare la A

L’illuminazione verrà potenziata ulteriormente per esigenze tv. Previsto l’ampliamento dei posti stampa sia in tribuna che sotto

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

09 Maggio 2022 - 09:42

Allo stadio Zini ritocchi necessari per ospitare la A

CREMONA - I preparativi per affrontare la prossima stagione in serie A sono iniziati con una serie di riunioni programmatiche che riguardano anche i lavori di adeguamento dello stadio Zini ai criteri infrastrutturali della Lega A che non dovrebbero subire modifiche rispetto alla stagione che sta per concludersi. Alcuni interventi cominceranno proprio in queste ore. Da qualche anno la società ha iniziato una lenta opera di ammodernamento dell’impianto che ha visto la copertura di tre settori su quattro, il rifacimento del manto erboso e l’installazione di nuovi seggiolini su tutti gli spalti. È nata quindi la sala Var ed in precedenza anche la mixed zone con la nuova sala stampa negli ambienti che un tempo ospitavano gli uffici del settore giovanile. Ora è arrivato il momento di adeguare lo stadio di via Persico alle esigenze della massima serie.

CAPIENZA

Lo Zini conta poco più di 16 mila posti che è il requisito minimo per uno stadio della massima serie. Se però dovrà essere ampliata la tribuna stampa c’è il rischio che si perda qualche posto.

ILLUMINAZIONE

Tra le urgenze che la Cremonese dovrà affrontare c’è il potenziamento dell’impianto di illuminazione che richiede più Lux (lumen per metro quadrato). Se in serie B il requisito minimo richiesto era di 1200 di media in direzione delle telecamere e di 800 in tutte le altre direzioni, in serie A si passa a 1650 Lux in direzione delle telecamere, a 1000 in tutte le altre direzioni più 1400 di valore di illuminamento medio in orizzontale. Va da sé che sull’impianto di via Persico verranno montati nuovi fari per garantire tali valori.

TRIBUNA STAMPA

In serie A i posti riservati alla stampa dovranno essere aumentati. Se in serie B il minimo richiesto sono 30 postazioni, l’anno prossimo dovranno essere almeno 60 di cui 30 equipaggiate con presa elettrica e telefonica. Verrà quindi messa mano alla tribuna centrale che dovrà anche vantare almeno 100 posti in tribuna d’onore e un’area ospitalità di almeno 200 metri quadrati. Contestualmente le postazioni per radiocronisti e telecronisti passeranno da 3 a 5. Sotto la tribuna, le aree lavoro riservate ai giornalisti dovranno essere più capienti perché da 30 postazioni si passerà a 50 con almeno 15 posti (preferibilmente separati) riservati ai fotografi.

MIXED ZONE

Agli stadi di serie A è richiesta anche una sala Mixed Zone capiente, che possa ospitare almeno 50 persone (il criterio in questa stagione era di 20).

SKYBOX

La Cremonese nella lista delle urgenze, oltre all’illuminazione e alla tribuna stampa ha aggiunto anche gli Skybox attualmente posizionati nella parte alta della tribuna centrale. Anche queste aree chiuse e riservate dovranno essere ammodernate.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400