Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SERIE B

Calcio: la capolista Cremonese a Frosinone, carica al top

Oggi allo «Stirpe» il fischio d’inizio alle ore 16.15. Scontro di alta classifica che esalta i grigiorossi

Ivan Ghigi

Email:

ighigi@laprovinciacr.it

09 Aprile 2022 - 08:32

Calcio: la capolista Cremonese a Frosinone, carica al top

Cristian Buonaiuto, Luca Strizzolo e Jaime Baez

CREMONA - La voglia di continuare a sognare contro la voglia di riscattarsi alla svelta. La Cremonese che sente sul collo il fiato delle avversarie oggi affronta quello che tanti addetti ai lavori definiscono l’ultimo scontro diretto della stagione. Ci si dimentica presto che c’è anche l’Ascoli sul cammino dei grigiorossi, anche se alla penultima di campionato tanti equilibri potrebbero essere cambiati, ma si ignora altrettanto spesso che chiunque in questo momento ha bisogno di punti. La trasferta di oggi allo Stirpe (ore 16.15) probabilmente pone la Cremonese di fronte ad un avversario a cui piace giocare e aprirsi, offrendo quindi scenari del tutto diversi rispetto alle ultime due prove che i grigiorossi hanno dovuto superare contro Reggina ed Alessandria. Di sicuro i ragazzi di Pecchia arrivano con la forza e la carica derivante dai dieci punti conquistati dopo la batosta di Pisa, mentre il Frosinone ha vinto una sola delle ultime quattro prove disputate. Allo Stirpe però la squadra di Grosso va forte e non cade da quattro giornate.


I grigiorossi recuperano qualche elemento di spicco (Bianchetti, Fagioli e Crescenzi) per poter sfruttare più ricambi a gara in corso e si affida al buon momento di alcuni suoi interpreti come Ciofani, Gaetano, Baez e probabilmente Strizzolo. Pecchia ha sempre tenuto tutti sulla corda e di volta in volta ha potuto puntare sui giocatori che stavano attraverso il momento migliore per girare le gare a proprio vantaggio. Contro il Frosinone si preannuncia un’altra gara brillante sul piano del gioco contro un avversario che accetterà la sfida. La squadra di Grosso rispetto all’andata presenterà una formazione molto diversa come interpreti, ma non per questo meno propensa ad attaccare. Non traggano in inganno le ultime due battute d’arresto perché i ciociari come gioco non hanno perso smalto. Il fischio d’inizio verrà dato da Rosario Abisso di Palermo che per la prima volta dirigerà la Cremonese in trasferta. In precedenza lo aveva fatto sempre allo Zini e sempre nella stagione 2013-2014 (due vittorie e un ko).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400