Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CALCIO SERIE D

Crema, dal Real Calepina arriva il difensore cremasco Federico Cerri

Il giocatore: «Torno a casa carico di entusiasmo. Il Crema rappresenta una grande opportunità»

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

04 Agosto 2021 - 12:25

Crema, dal Real Calepina arriva il difensore cremasco Federico Cerri

Federico Cerri con Andrea Baretti

CREMA - Un altro mattone per la difesa del Crema 1908 che ingaggia Federico Cerri, classe 2001, proveniente dal Real Calepina, avversaria del Crema nella stagione 2020/21 e contro la quale i nerobianchi hanno pareggiato all’andata e vinto 3 a 1 al ritorno. Federico Cerri, cremasco doc, è originario di Ripalta Cremasca ed ha tirato i suoi primi calci proprio all’oratorio San Luigi, oggi sede della società nerobianca. Proveniente dal settore giovanile della US Cremonese con la quale ha disputato il campionato giovanile U17 e U19 ed è stato convocato per due partite in Serie B, Cerri, terzino destro o centrale difensivo resistente e veloce, arriva al Crema carico di entusiasmo e di ambizioni.

«Il Crema è una squadra solida e molto forte. Ho avuto modo di incontrare i nerobianchi lo scorso anno e, soprattutto durante il secondo incontro, ho avuto la netta impressione di trovarmi di fronte una compagine strutturata e in grado di fare un gran bel gioco». Federico Cerri ritorna a giocare “a casa” dopo gli ultimi 10 anni passati in giro per la Lombardia: «Ricominciare dai campi in cui ho tirato i miei primi calci ad un pallone è emozionante. L’idea, poi, di giocare al Voltini, lo stadio del mio territorio, mi rende ancora più impaziente di cominciare e rappresenta uno stimolo enorme. Ho sottoscritto il contratto con gioia. Ho avuto da subito un ottima impressione, professionalità e serietà da parte di tutti, a cominciare dal direttore generale Andrea Baretti. Non vedo l’ora di allenarmi – conclude Cerri – e di conoscere compagni di squadra e mister che è un uomo di grandissima esperienza, in grado di dosare l’esperienza degli atleti più esperti con l’entusiasmo e la voglia di dimostrare dei più giovani. Per me sarà una grande opportunità di crescita».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400