Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BASKET SERIE A

La Vanoli ingaggia Andrea Pecchia : "Ci divertiremo"

L’ex Cantù ha sottoscritto con il club cremonese un accordo per la stagione 2021/22 con opzione per una seconda

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

02 Luglio 2021 - 16:53

La Vanoli ingaggia Andrea Pecchia : "Ci divertiremo"

CREMONA - Andrea Pecchia - 23 anni, 197 cm di altezza, ruolo guardia/ala piccola - è un nuovo giocatore della Vanoli. L’ex Cantù ha sottoscritto con il club cremonese un accordo per la stagione 2021/22, con opzione per una seconda. Il nome del talentuoso giocatore di Segrate, uscito dalle giovanili dell’Armani Milano, era sul taccuino del gm Flavio Portaluppi da più di un anno, ma ora il ‘matrimonio’ si potrà consumare. Un altro bel segnale per la società del presidente Aldo Vanoli, con l’obiettivo di programmare un futuro sempre più solido e con inserimenti mirati nel roster e nell’organigramma. Con l’arrivo di Pecchia prende forma la formazione che può già contare sui confermati Peppe Poeta e David Cournooh, oltre che sul lungo ivoriano Ismael Sanogo. Il prossimo arrivo, ora, potrebbe essere quello dell’azzurro Matteo Spagnolo, con il benestare del Real Madrid che dovrebbe mandare il forte giovane brindisino a Cremona per maturare esperienza in una società seria e che offre garanzie importanti con uno staff tecnico giovane ma di altissimo livello.


Nato a Segrate, in provincia di Milano, il 16 novembre del 1997, Andrea Pecchia è prodotto del vivaio dell’Olimpia Milano; con le scarpette rosse vince un titolo italiano under 17 nel 2013, guidato in panchina proprio da coach Paolo Galbiati, e debutta in seria A il 19 aprile 2015 nella partita con Capo d’Orlando. Fatta esperienza in serie C, seguendo coach Galbiati sia al Basket Boffalora, nel biennio 2013-2015, che nella successiva stagione alla Pallacanestro Bernareggio, nel 2016 viene ingaggiato dalla Blu Basket Treviglio in Legadue. In terra bergamasca continua il suo processo di maturazione, incrementando di anno in anno il proprio minutaggio e le proprie cifre. Passa infatti dai 13 minuti con 4 punti e 2 rimbalzi della prima stagione, ai 29 minuti con 10 punti, 7 rimbalzi e 2 assist di media della seconda che gli valgono il Premio Reverberi come miglior under 23 della Legadue. Nel campionato successivo diventa capitano degli orobici vincendo il premio come miglior Under 22 della seconda serie nazionale grazie ai 14 punti, 7 rimbalzi e 3.8 assist a gara, con 21.9 di valutazione media ed entrando nel giro della nazionale maggiore, dopo aver stabilmente giocato in tutte le squadre nazionali giovanili - Under 16, U1e in quella sperimentale. A luglio 2019 arriva la chiamata nella massima serie grazie alla Pallacanestro Cantù. Nel campionato, che si conclude anticipatamente causa Covid, Pecchia in 19 incontri gioca 24.8 minuti di media con 7.7 punti, 4.5 rimbalzi e 1.2 assist a partita e viene convocato da coach Sacchetti per le gare di qualificazione ad EuroBasket. In estate rinnova con la Pallacanestro Cantù e nella sua seconda stagione in serie A si conferma tra i migliori giovani del campionato consolidando il minutaggio e le sue cifre con 6.4 punti, 5.3 rimbalzi e 2.0 assist in 24 minuti di gioco che gli valgono la nuova convocazione in nazionale sia per le qualificazioni ad EuroBasket sia per il training camp in preparazione del torneo preolimpico di Belgrado. Ora la chiamata della Vanoli Basket dove ritrova coach Paolo Galbiati e dove potrà continuare il suo percorso di crescita nella massima serie. 

Flavio Portaluppi dichiara: “Andrea è un giocatore che si è costruito in palestra giorno dopo giorno e che ha consolidato la propria carriera stagione dopo stagione, conquistandosi ogni singolo minuto in campo e il rispetto dei proprio compagni e allenatori. Siamo convinti che la determinazione che ha mostrato negli anni per completare il suo bagaglio tecnico siano un biglietto da visita per le sue aspirazioni presenti e future e la garanzia che possa essere il giocatore giusto per la Vanoli e per il gruppo che stiamo costruendo”.

E Andrea Pecchia saluta con queste parole l'ingaggio in biancoblù: “Sono molto felice di essere approdato a Cremona, ringrazio Paolo e la società per l’opportunità che mi hanno dato. Sono molto carico e non vedo l’ora di incominciare questa nuova avventura insieme… Sono sicuro che ci divertiremo!”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400