Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

FESTIVAL. 72ª EDIZIONE

Sanremo, standing ovation per Monica Vitti

Monologo anti razzismo dell'attrice Lorena Cesarini, co-conduttrice della seconda serata

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

02 Febbraio 2022 - 22:03

Sanremo, standing ovation per Monica Vitti

Amadeus e Lorena Cesarini

SANREMO - Standing ovation all'Ariston per Monica Vitti: la seconda serata del festival si è aperta con l'omaggio all'attrice scomparsa, "una grande donna, una delle più grandi attrici della storia del cinema", dice Amadeus. "La sua scomparsa è un lutto per l'intero Paese. Con le sue interpretazioni sempre diverse ci ha fatto piangere, pensare, ridere anche tantissimo quando al cinema per le donne i ruoli comici erano una rarità".

vitti

Dal palco dell'Ariston: Amadeus e l'omaggio a Monica Vitti

Visibilmente emozionata, Lorena Cesarini, attrice lanciata da Diego Bianchi 'Zoro' e poi volto di Suburra su Netflix, è la co-conduttrice della seconda serata di Sanremo. "La prima volta che mi ha visto si è messa a piangere", dice Amadeus. "E' perché sei tu quello che mi ha voluta qui, guardarti mi riempie di gioia". Quando il primo gennaio il direttore artistico l'ha chiamata, "ho avvisato subito mamma Germaine, che ora starà piangendo come una matta".

E' nata a Dakar da mamma senegalese e papà italiano, è cresciuta a Roma, è italiana e ne va "molto fiera", ma da quando Amadeus l'ha scelta per Sanremo ha sperimentato l'odio degli hater: Lorena Cesarini porta all'Ariston un monologo forte contro il razzismo, che conclude tra le lacrime dopo aver letto un brano di Il razzismo spiegato a mia figlia di Tahar Ben Jelloun. "La cosa più importante - dice - è chiedersi perché, per andare verso la libertà da frasi fatte, giudizi precostituiti, insulti, giudizi sul tram".

Checco Zalone inizia il suo intervento a Sanremo dalla galleria: "Parto da qui perché questa è la mia gente, la gente vera, e voglio partire da qui, umiltà, Amadeus, voglio partire con loro, perché amo il popolino". 

zelone

Checco Zalone inizia il suo intervento a Sanremo dalla galleria

GLI ARTISTI IN GARA LA SECONDA SERATA.

Sangiovanni, Giovannu Truppi, Le Vibrazioni, Emma, Matteo Romano, Iva Zanicchi, Ditonellapiaga e Rettore, Elisa, Fabrizio Moro, Tananai, Irama, Aka 7even e Highsnob e Hu: questo l'ordine di uscita dei 13 cantanti in gara questa sera a Sanremo, annunciato dal vicedirettore di Rai1 Claudio Fasulo.

E poi - ricorda Fasulo - Gaia Girace e Margherita Mazzucco dell'Amica geniale, il contest dedicato alla scelta dell'inno per Milano Cortina 2026, con Arisa e Malika Ayane, per la scelta della canzone che sarà eseguita a Pechino alla cerimonia di chiusura. E sulla Costa Toscana Ermal Meta. Non ci sarà Luca Argentero, "per un problema familiare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400