Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL CASO

Angela Cauzzi riceverà la benemerenza, onore restituito

Per il servizio reso da sovrintendente del Ponchielli. Ok all’unanimità dopo le polemiche. Malvezzi: «Grande professionista, avvicendamento duro». Parole di elogio di Galimberti

Massimo Schettino

Email:

mschettino@laprovinciacr.it

24 Maggio 2022 - 05:30

Angela Cauzzi riceverà la benemerenza, onore restituito

In primo piano Angela Cauzzi

CREMONA - Angela Cauzzi riceverà una benemerenza per il servizio reso come Sovrintendente del teatro Ponchielli «con grande professionalità, onestà e passione».

La mozione, presentata il 28 marzo da tutta l’opposizione, ha infatti avuto ieri il via libera all’unanimità del Consiglio comunale.

A favore ha votato anche il sindaco, Gianluca Galimberti, protagonista del braccio di ferro che ha portato alla sua sostituzione con Andrea Cigni. Un benservito da parte del Cda guidato dal sindaco ‘condito’ con un esposto in Procura di Andrea Rurale, che ipotizzava l’abuso d’ufficio. Un’accusa per la quale il gup, Elisa Mombelli, ha dichiarato a gennaio il «non luogo a procedere perché il fatto non sussiste».

A presentare la mozione dell’opposizione è stato il capogruppo di Forza Italia, Carlo Malvezzi, che ha letto il documento in cui la Cauzzi viene definita «una professionista onesta, corretta e competente che ha contribuito a fare grande la proposta culturale di Cremona, una grande innovatrice, riconosciuta a livello nazionale».

Malvezzi prima di leggere il documento ha ricordato le modalità della avvicendamento, «avvenuto con passaggi molto duri. Se si fosse scelta una maniera diversa, oggi probabilmente non se ne parlerebbe in Consiglio comunale. Siamo sinceramente convinti che Angela Cauzzi abbia svolto un lavoro prezioso che merita un giusto riconoscimento».

LE PAROLE DI ELOGIO DEL SINDACO


E ieri Galimberti ha speso parole di elogio per Cauzzi: «La vita culturale di Cremona è segnata dai nomi di diversi protagonisti e fra questi c’è senz’altro Angela Cauzzi, una persona e una personalità che ha saputo tenere la barra diritta e ha portato il Teatro Ponchielli a livelli alti. E questo l’ho sempre sostenuto. Fra poco parte il Festival Monteverdi, che cerca sempre strade nuove, ma che affonda le sue radici in quel Recitarcantando che ha visto Angela Cauzzi protagonista e innovatrice. È giusto — ha concluso il sindaco — essere a favore di questa proposta senza negare i momenti più complicati di un percorso travagliato. Le mie parole di apprezzamento di oggi sono quelle che ho sempre detto. Ma ognuno fa i conti con la propria coscienza e io mi sento in coerenza con le osservazioni fatte anche negli anni precedenti. Resta ora da capire come fare per la cerimonia».

La mozione approvata prevede «un’onorificenza benemerenza, da consegnarle in una cerimonia pubblica-evento al Teatro Ponchielli per dimostrarle la gratitudine dell’amministrazione, a nome anche di tutta la cittadinanza».

È intervenuto anche l’assessore alla Cultura, Luca Burgazzi, che ha apprezzato le parole della mozione «per andare oltre le divisioni su un teatro a cui tutti vogliamo bene. E approfitto per comunicare l’ingresso di nuovi soci».

A favore anche Enrico Manfredini (Fare nuova la città - Cremona Attiva), secondo cui «il nuovo affonda le radici in un passato fecondo e di qualità», e Roberto Poli (Pd): «È un giusto e corretto riconoscimento a Cauzzi, protagonista di una proposta culturale alta. Il suo lungo percorso con il Ponchielli è giunto ad un termine fisiologico e su questo ci siamo scontrati. Ma gli strappi poi si ricuciono. Condividiamo quindi il testo dell’ordine del giorno presentato dall’opposizione».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fatacco_cr

    25 Maggio 2022 - 10:46

    IPOCRITI!!! Hanno fatto di tutto per cacciarla e adesso la premiano!!

    Report

    Rispondi