Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Rapina alla Banca Cremasca, la polizia arresta un 65enne cremasco

In manette l'autore del colpo avvenuta lo scorso 1° aprile alla filiale di piazza Fulcheria.Il rapinatore, per incutere maggior timore nelle vittime, puntò il coltello al collo di una delle impiegate

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

21 Aprile 2022 - 11:37

Rapina alla Banca Cremasca, la polizia arresta un 65enne cremasco

CREMA - Reato di rapina pluriaggravata: è stato arrestato dagli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Crema, al comando del vice questore Bruno Pagani, il 65enne italiano domiciliato nel cremasco, autore della rapina avvenuta lo scorso 1° aprile alla filiale della Banca Cremasca di piazza Fulcheria. Quella mattina un individuo con il volto travisato con cappellino e mascherina chirurgica portata sul viso, dopo aver fatto ingresso nell'istituto di credito, estraeva un coltello e puntandolo verso le cassiere ed il direttore della filiale si faceva consegnare la somma di 3.445 euro in banconote di vario taglio, fuggendo successivamente a piedi prima dell’arrivo delle forze di polizia. Il rapinatore, per incutere maggior timore nelle vittime, puntava il coltello al collo di una delle impiegate.

Dalle dichiarazioni fornite dalle persone offese e dai testimoni presenti, le indagini si focalizzavano nell’ambito della malavita locale ed in particolare venivano “attenzionati” alcuni pregiudicati della zona. I successivi servizi di appostamento, perquisizioni, analisi di filmati della video sorveglianza pubblica e privata, individuazioni fotografiche e dichiarazioni testimoniali di persone informate sui fatti, permettevano di individuare l’autore del reato nel 65enne cremasco, e di acquisire elementi indiziari-probatori gravi, precisi e concordanti in merito alla responsabilità dell'uomo nel reato in questione.

A seguito di perquisizione del domicilio dell’indagato venivano reperiti e sequestrati accessori e materiale utilizzato per la consumazione del delitto tra cui il coltello della lunghezza complessiva di circa 30 centrimetri. Il quadro indiziario fornito veniva pienamente condiviso dal GIP che vista la gravità del fatto e la pericolosità dell’indagato applicava allo stesso la misura della custodia cautelare in carcere che personale dipendente eseguiva nel pomeriggio di ieri traendo in arresto l'uomo ed associandolo presso la casa circondariale di Cremona. Il 65enne è una vecchia conoscenza della polizia per fatti analoghi avvenuti in passato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400