Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASTELVERDE

Coltello al collo, continue minacce e botte alla madre: denunciato e allontanato da casa

La donna ha ricostruito davanti ai carabinieri le violenze degli ultimi mesi che sono aumentate di intensità e gravità in quanto il figlio alterato dall’uso di sostanze stupefacenti

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

18 Aprile 2022 - 09:02

Coltello al collo, minacce e botte alla madre: denunciato e allontanato da casa

CASTELVERDE - I carabinieri della Stazione di Castelverde hanno sottoposto un uomo, con precedenti di polizia a carico, alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento all’abitazione e a tutti i luoghi frequentati dalla vittima, con divieto di comunicare con la persona offesa in qualsiasi modo, emessa dal Tribunale di Cremona. Il provvedimento è stato adottato a seguito di più interventi effettuati dai militari presso l’abitazione della madre dell’uomo, sita in un comune della zona, per le aggressioni subite dalla donna da parte del figlio.

I carabinieri hanno raccolto in caserma le sue dichiarazioni durante le quali la donna ha ricostruito le violenze degli ultimi mesi che sono aumentate di intensità e gravità. In due occasioni, a fine dicembre scorso e a metà febbraio, il figlio, dopo dei litigi per motivi banali, in una circostanza ha minacciato di morte la madre mettendole un coltello al collo mentre nell’altra occasione l’ha offesa, minacciata e strattonata colpendola al volto con un pugno e procurandole delle lesioni. In passato la donna, già oggetto di insulti e minacce, non ha mai presentato denunce, ma visto il peggiorare della situazione e temendo per la sua incolumità si è decisa a presentare una dettagliata denuncia ai carabinieri. Ha riferito anche che la situazione stava via via peggiorando anche a causa del fatto che spesso l’uomo è alterato dall’uso di sostanze stupefacenti. E i litigi tra i due si sono conclusi, in diverse occasioni, con l’uso della violenza nei confronti della madre. E’ quindi partita la richiesta d’aiuto ai carabinieri e infine la denuncia.

I carabinieri di Castelverde, conclusa la ricostruzione dei fatti e delle responsabilità dell’uomo, hanno riportato tutto all’Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento diretto a tutelare della vittima, imponendo al figlio violento di non avvicinarsi alla madre in nessuna occasione e di non comunicare con lei per nessun motivo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400