Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Parco Bonaldi, una palestra all'aria aperta

Il Comune investe 100 mila euro su dieci aree verdi cittadine: nuove attrezzature ludiche per lo svago in sicurezza

Stefano Sagrestano

Email:

stefano.sagrestano@gmail.com

04 Aprile 2022 - 05:20

Parco Bonaldi, una palestra all'aria aperta

CREMA - Giochi nuovi, altri da sostituire e una palestra all’aperto al parco Bonaldi. Il Comune investe 100 mila euro per dieci aree verdi cittadine, in modo da attrezzare al meglio gli spazi ludici per i bambini. Obiettivo: garantire la fruibilità delle aree dedicate ai più piccoli entro la tarda primavera.


I progetti sono stati seguiti dall'assessore all’Urbanistica, Cinzia Fontana, con i colleghi Fabio Bergamaschi (Lavori pubblici) e Matteo Gramignoli (Ambiente). Nelle scorse settimane i tecnici incaricati dall’ente di piazza Duomo hanno effettuato una serie di sopralluoghi. Interessati il Campo di Marte, i parchi delle vie Viviani, Braguti (Alpini), La Pira, Rampazzini, XI Febbraio (don Vincenzo de Maestri), del Fante, Desti, viale di Santa Maria (Novelletto) e il Bonaldi. «È emersa — spiegano dal Comune — la necessità di una revisione generale dei giochi per la loro messa a norma, per ragioni di sicurezza e per prevenire infortuni ai bambini che utilizzano le attrazioni ludiche. Ci sono altri giochi che vanno sostituiti, in quanto non sono più rispondenti alle norme di sicurezza e non più riparabili». La palestra all’aperto al Bonaldi è ovviamente pensata per gli adulti. Ricalcherà quelle già esistenti in città e non solo, ad esempio nell’area verde di via Pagliari o lungo la passeggiata del fiume Serio, a fianco della passerella ciclo pedonale Bettinelli.


Il Comune ha già ottenuto il via libera alle nuove installazioni da parte della Soprintendenza archeologia alle Belle arti e al paesaggio per quattro aree verdi soggette a vincoli: Campo di Marte e vie Rampazzini, XI Febbraio e Desti. I singoli investimenti variano a seconda dei nuovi giochi e degli altri interventi da portare a termine. A Campo di Marte, ad esempio, il Comune spenderà 6.184 euro e nell’area verde di via Viviani 9.719 euro. Il giardino pubblico dove l’intervento si preannuncia più costoso è ovviamente il parco Bonaldi. L’acquisto e l’installazione delle attrezzature per la palestra all’aperto richiederanno una spesa di 24.477 euro. Importante anche la riqualificazione dei giochi in via del Fante, l’importo è pari a 14.317 euro.


A questi interventi sulle aree ludiche, si sono aggiunte in queste settimane nuove piantumazioni, previste in diverse aree verdi della città, nell’ambito dell’opera di rimboschimento che punta a colmare i vuoti che si sono accumulati negli anni, vuoi per la morte naturale di piante, vuoi per i danni causati dal maltempo o per gli abbattimenti necessari, in quanto le essenze erano malate e a rischio caduta. Circa 600 piante di 16 specie, per un investimento da parte del Comune pari a 90 mila euro. Lavori a macchia di leopardo, non solo nei giardini pubblici, ma anche lungo le vie e le piste ciclopedonali. Ogni singolo intervento è stato studiato a tavolino dai tecnici del Comune con il supporto di un agronomo. Le specie arboree selezionate si armonizzeranno con quelle già presenti in ogni zona specifica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400