Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA GUERRA DI PUTIN

Crema, cure di bellezza per scordare l'orrore

Taglio, piega e manicure per le ragazze ucraine: «modelle» per l’Ispe

Dario Dolci

Email:

redazione@laprovinciacr.it

01 Aprile 2022 - 05:20

Crema, cure di bellezza per scordare l'orrore

CREMA - Fra le tante iniziative messe in atto in queste settimane per aiutare la popolazione dell’Ucraina e in particolare i profughi arrivati in città, ce n’è una piuttosto originale. A organizzarla è stato l’Ispe, l’istituto professionale che forma parrucchiere e estetiste. «L’associazione Ucraina Express — spiega la direttrice Elisa Ascoli — ci ha chiesto la collaborazione per fornire un trattamento che potesse dare un po’ di benessere alle donne ucraine ospitate dalla parrocchia di San Bernardino. Abbiamo accettato subito di buon grado».


Le prime tre ragazze ucraine sono già passate dall’Ispe. «Le nostre allieve del terzo anno — prosegue Ascoli — hanno fatto loro un taglio con colore e piega, oltre a un trattamento di manicure. Abbiamo sempre bisogno di modelle per i nostri laboratori di acconciatura e di estetica, ragion per cui abbiamo unito utilità a solidarietà». Nei prossimi giorni, altre donne provenienti dal Paese dell’est attualmente in guerra potranno usufruire gratuitamente dei servizi dell’Ispe. «Abbiamo allieve di origine ucraina che fanno da interpreti — conclude Ascoli —. In questo modo possiamo capire i gusti e le esigenze di queste donne e offrire loro un momento di benessere». L’Ispe è un istituto professionale privato, che però si avvale della Dote Lombardia e del Fondo sociale europeo, grazie ai quali le allieve possono frequentare gratuitamente. Le due sezioni con dieci classi da 25 studenti ciascuna (il massimo autorizzato) sono piene e esiste una lista di attesa.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400