Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIADANA

Giardino della Memoria di Cogozzo: sorgerà tra il cimitero e l'abitato

L’anno scorso ne era stato realizzato uno nel capoluogo tra via Roma e la ex Castelnovese, con gli alberi piantumati dai cittadini in ricordo dei loro cari

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

25 Marzo 2022 - 15:09

Giardino della Memoria di Cogozzo: sorgerà tra il cimitero e l'abitato

VIADANA - La giunta comunale ha deliberato l’approvazione della nascita di un nuovo Giardino della Memoria, il secondo sul territorio viadanese. L’anno scorso, infatti, ne era stato realizzato uno nel capoluogo tra via Roma e la ex Castelnovese, con gli alberi piantumati dai cittadini in ricordo dei loro cari che erano stati immediatamente esauriti. Di conseguenza, visto il successo dell’iniziativa, la giunta guidata dal sindaco Nicola Cavatorta si era ripromessa di creare un nuovo spazio da dedicare a un secondo Giardino della Memoria, che sorgerà nella frazione di Cogozzo in un’area di circa 2.700 mq posta tra il cimitero e l’abitato. In questi mesi all’Ufficio Ambiente del Comune di Viadana sono già arrivate numerose richieste di cittadini per poter aderire all’iniziativa: le domande sono circa una trentina, a fronte di una cinquantina di spazi a disposizione. Chi fosse interessato può inviare un’email all’indirizzo c.carnevali@comune.viadana.mn.it o telefonare al numero 0375 786228.

I privati hanno a disposizione un elenco di essenze autoctone tra le quali scegliere quella che, a loro spese, possono piantumare nel Giardino della Memoria: tra esse figurano ad esempio il frassino maggiore e meridionale, la noce comune, varie tipologia di pioppo, il salice bianco, il tiglio selvatico, il platano orientale, eccetera. È previsto che, oltre all’interramento della pianta, il privato si faccia carico della sua manutenzione e irrigazione per i primi due anni, mentre il Comune si prenderà carico dello sfalcio dell’area e della sua gestione una volta passati i due anni dalla piantumazione. Sempre a carico del privato è la posa dell’eventuale targa – di dimensioni 20 x 30 centimetri – recante l’indicazione del soggetto a cui è dedicata l’essenza. I tempi di realizzazione sono a breve termine: si prevede di effettuare le piantumazioni già questa primavera.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400