Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Sabbionetana in sicurezza, due soluzioni allo studio

Dopo gli incidenti vicino al centro commerciale, la Provincia elabora due ipotesi: sottopassi o attraversamento illuminato

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

01 Marzo 2022 - 19:28

Sabbionetana in sicurezza, due soluzioni allo studio

CASALMAGGIORE - Un sottopassaggio pedonale, del costo di un milione di euro, o un attraversamento pedonale illuminato con isola spartitraffico in mezzo alla carreggiata, da 300 mila euro. Queste le due ipotesi elaborate dalla Provincia per realizzare un attraversamento in sicurezza della provinciale 420 Sabbionetana all’altezza del Centro commerciale, così come illustrato dall’assessore Giovanni Leoni in consiglio comunale venerdì sera. Il tema è stato introdotto da una nuova interpellanza presentata dalla consigliera di minoranza Annamaria Piccinelli (Vivace e Sostenibile) che ha chiesto di sapere quali iniziative sono state prese e saranno prese da Provincia e Comune per la messa in sicurezza del tratto interessato dopo i due incidenti mortali che si sono verificati nel tratto interessato.

L'incidente del 22 dicembre 2020



L’ultimo sinistro mortale si è verificato martedì 22 dicembre 2020, vittima la 31enne Natasha Gordani, che ha attraversato la strada ed è stata travolta da una autovettura proveniente da Sabbioneta. Giovedì 14 novembre 2019, più o meno nello stesso punto, aveva perso la vita la 66enne badante ucraina Levdokiia Petryk. Anche lei stava attraversando a piedi la provinciale 420 quando venne investita da un’auto. «La premessa da fare — ha detto Leoni — è che quella è una strada extraurbana. Due persone sono morte, e mi dispiace veramente, ma hanno attraversato, al buio, dove non si può. Abbiamo comunque sollecitato la Provincia e tenuto degli incontri, che non si costruiscono in modo così immediato, anche perché quella situazione è lì da oltre vent’anni».

In effetti, come rimarcato a margine dalla consigliera, il centro commerciale venne realizzato come se fosse raggiungibile solo dalle auto e non da pedoni e ciclisti. «La Provincia - ha continuato Leoni - ha elaborato due proposte per individuare una possibile soluzione, per poi cercare finanziamenti. C’è una soluzione ‘pesante’ che dalla strada bassa di Vicomoscano prevede un sottopassaggio. Lo studio considera anche la necessità di fare in modo che anche l’attraversamento dell’Asolana (per raggiungere la via bassa di Vicomoscano, nda) sia in condizioni di sicurezza». La seconda ipotesi, «più sostenibile e immediata — ha continuato Leoni —, è quella di creare un attraversamento illuminato con isola spartitraffico al centro, in allineamento grosso modo al punto in cui si trovano i portacarrelli».

Il vicesindaco anticipò questa soluzione venerdì 28 maggio 2021, rispondendo ad una interrogazione della stessa Piccinelli. Leoni ha ipotizzato che i lavori, qualunque sia la soluzione scelta, possano iniziare nel 2023. Meno ottimista sui tempi il sindaco Filippo Bongiovanni, che ha sottolineato come la riqualificazione della Sabbionetana sia oggetto di attenzioni anche nella parte mantovana e ha ribadito che il livello di interesse degli enti preposti varia se il comportamento degli utenti è corretto o meno. La Piccinelli si è detta infine soddisfatta. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400