Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Tribunale, interrogatorio di garanzia stamane per il tassista Carrera

Da mercoledì scorso è agli arresti domiciliari per aver sequestrato sul suo taxi van, la notte di Natale, Luca Lombardo

Francesca Morandi

Email:

fmorandi@laprovinciacr.it

22 Febbraio 2022 - 12:30

Tribunale, interrogatorio di garanzia in corso per il tassista Carrera

L'arrivo di Giovanni Carrera in tribunale

CREMONA - E' terminato l’interrogatorio di garanzia di Giovanni Carrera, 68 anni, il tassista che da mercoledì scorso è agli arresti domiciliari per aver sequestrato sul suo taxi van, la notte di Natale, Luca Lombardo, 27 anni. E per lesioni personali gravissime al ragazzo caduto dal taxi lanciato a forte velocità con Carrera che aveva imboccato strade contromano, secondo i filmati delle telecamere analizzati dalla Squadra Mobile.

E tutto per 10 euro. Dopo il ricovero in Terapia Intensiva e in Neurochirurgia, il 10 gennaio Luca è tornato a casa. Ma a causa di quella violentissima botta alla testa, ha vuoti di memoria che piano piano dovrà colmare. Ha perso l’udito, parte del gusto, ha ricominciato a parlare. Ci vorrà del tempo.


Quella notte, Luca era sul taxi con le amiche Ramona e Alessia. Dalla Chiave di Bacco, in piazza Marconi, alle 3.30 Carrera li aveva portati al B&B in via Mantova. Venti euro il costo della corsa. Luca ne aveva 10, voleva saldare con il bancomat, ma il tassista non aveva il pos. La discussione, le ragazze che, spaventate, scendono. Stava scendendo anche Luca. Carrera è ripartito con il portellone aperto. Luca verrà trovato in un lago di sangue in via Mantova, nei pressi della Credem. Il gip Pierpaolo Beluzzi ha mandato Carrera ai domiciliari dopo l’intercettazione shock del 7 febbraio scorso. Il tassista era appena stato interrogato dal pm Francesco Messina, il quale gli aveva detto che Luca era a casa, ma le sue condizioni erano ancora molto serie. Carrera ha preso il telefono: «Il pm mi ha detto che il ragazzo non ci sta ancora con la testa. Bene, così non può raccontare la sua verità. È positivo». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400