Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PARCO DEL SERIO: NODO SICUREZZA

"Sos" guardie ecologiche, candidati decimati

Dei 60 candidati solo 28 hanno sostenuto l'esame, Monaci: "La Regione ha perso tempo"

Dario Dolci

Email:

redazione@laprovinciacr.it

21 Febbraio 2022 - 15:19

"Sos" guardie ecologiche, candidati decimati

CREMA - Aspetta un mese, aspetta due, aspetta otto, alla fine delle 60 aspiranti guardie ecologiche volontarie, che avevano terminato l’apposito corso di formazione nel giugno dello scorso anno, soltanto 28 hanno sostenuto l’esame per entrare in servizio. «Purtroppo — commenta amareggiato il presidente del Parco del Serio, Basilio Monaci — la Regione ha perso troppo tempo per nominare la commissione e per avviare gli esami di idoneità. Più passa il tempo, più inevitabilmente l’entusiasmo iniziale si affievolisce. Nelle scorse settimane avevamo provveduto a fare un ripasso on line, tenuto dalle guardie esperte già in servizio. Ora aspettiamo che ci venga comunicato l’esito degli esami».


Il Parco ha un enorme bisogno di aumentare il numero delle guardie volontarie per potenziare il servizio di sorveglianza nell'area protetta, spesso teatro di atti vandalici e di comportamenti scorretti, e per fare educazione ambientale nelle scuole. «Abbiamo fatto di tutto — prosegue Monaci — per cercare in questi mesi di attesa di mantenere unito il bellissimo e mai così numeroso gruppo che si era formato, e tenere vive le motivazioni. Purtroppo ci siamo riusciti soltanto in parte».


L’esigenza di avere presto nuove Gev è forte. Tra i nuovi volontari in arrivo ci sono anche ex docenti di Scienze e potenzialità enormi da poter sfruttare nelle tante attività svolte dal Parco. In questo momento, a sorvegliare l’asta del fiume che va da Seriate a Montodine, per una lunghezza di circa 45 chilometri, attraversando 26 Comuni per una superficie complessiva di 7.750 ettari, ci sono soltanto una decina di guardie. Soprattutto nella bella stagione, quando le aree attrezzate sono prese d’assalto dai frequentatori, ci sarebbe bisogno di più sorveglianza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400