Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IN OMAGGIO CON LA PROVINCIA

Energia e gas da «paura»: tutto su Mondo Business

Il caro bollette minaccia la ripresa. Sabato 19 febbraio torna in edicola il mensile economico

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

18 Febbraio 2022 - 05:15

Energia e gas da «paura»: tutto su Mondo Business

Copertina e Cover Story di Mondo Business

CREMONA - Il mensile di economia Mondo Business torna in edicola sabato 19 febbraio – come ogni penultimo sabato del mese – in regalo per tutti i lettori del nostro quotidiano. La storia di copertina del primo numero dell’anno è dedicata a quello che ormai tutti hanno battezzato come il «caro bollette». Si tratta di un tema vastissimo che va dai rincari dell’energia elettrica a quelli del gas, passando dalla difficile reperibilità delle materie prime.

Alla Cover Story sono dedicate 60 pagine ricche di interviste, analisi e testimonianze di tutti i protagonisti: il sistema produttivo in tutte le sue forme ma anche gli utenti-consumatori. L’obiettivo è quello di accendere i riflettori sulla «tempesta perfetta» che sta frenando l’attività delle imprese, minando la ripresa, e al contempo sta mettendo in ginocchio milioni di italiani alle prese con i pagamenti di bollette salatissime.


LE INTERVISTE.

L’intervista all’assessore regionale allo Sviluppo economico Guido Guidesi apre il numero di febbraio. Guidesi - tra i primi a lanciare già lo scorso ottobre l’allarme sul caro energia - fotografa la situazione molto preoccupante per le imprese lombarde, chiede lo stanziamento di nuove risorse per calmierare i prezzi e l’apertura di un tavolo nazionale sull’energia.

Per Aurelio Regina, delegato di Confindustria per l’energia, l’aumento dei prezzi mette a rischio la crescita del Paese e rende urgenti misure strutturali. Per Regina il problema vero dell’Italia è la totale dipendenza da altri Paesi per l’approvvigionamento energetico ed è su questo fronte che si deve intervenire.

LE ANALISI.

Nel suo intervento Francesco Timpano, professore di Politica economica all’Università Cattolica, tra le altre cose pone l’attenzione sugli effetti - pesanti - del caro energia sul sistema produttivo cremonese che definisce «energivoro». Per Timpano, in prospettiva, il percorso di transizione verso tecnologie meno impattanti risulta obbligato.

Aristide Massardo, professore di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti dell’Università di Genova, non fa sconti e denuncia i gravi ritardi che frenano il Paese anche sul processo di transizione. Massardo approfondisce il tema dell’energia nucleare che - al di là di qualsiasi valutazione di carattere «psicologico» - richiede tempi lunghi, oltre che tecnologie all’avanguardia.

GLI ALLARMI.


Se per Confagricoltura la gestione degli aumenti dei prezzi e l’implementazione delle agroenergie sono i binari sui quali muoversi, il settore dell’autotrasporto lancia l’allarme: «Con l’aumento del gasolio oltre il 30% o si interviene subito o molte imprese chiuderanno».

È lo stesso concetto espresso da Enrico Mainardi, Ceo di Keropetrol, azienda di Cremona che produce e commercializza prodotti petroliferi. Enercom e Aurica Energia sono operatori del settore energetico che fanno i conti con le dinamiche del mercato tutti i giorni. Dal quadro d’insieme emerge una situazione delicata nella quale lo studio di soluzioni personalizzate e un rafforzato rapporto di fiducia fra utente e operatore possono essere carte vincenti. E ancora Mondo Business ha raccolto le preoccupazioni della Grande distribuzione organizzata e dei consumatori: due facce della stessa medaglia. Se l’obiettivo della GDO è quello di garantire all’utenza una spesa completa anche in questa fase grazie a sconti e promozioni, per i consumatori le brutte sorprese arrivano dalla cassetta della posta dove arrivano bollette da paura con aumenti di oltre il 50%.

LE AZIENDE E LA TECNOLOGIA.


Fari puntati su Autorotor di Vaiano Cremasco, Dominoni srl di Camisano, Legatoria Venturini di Cremona e l’azienda Agricola Ghidoni di San Martino del Lago. I titolari di queste quattro realtà imprenditoriali della provincia di Cremona, molto diverse tra loro, raccontano le difficoltà con le quali si scontrano ogni giorno.

La speranza per il futuro prossimo è l’idrogeno verde: lo spiega l’esperto Gianluigi Cabo Cavallo.


LE ASSOCIAZIONI IN VETRINA.


Nell’ultima sezione di Mondo Business, come sempre spazio alle associazioni. Gli Industriali presentano la nuova squadra della Piccola industria guidata da Paolo Aramini; la Libera Associazione Artigiani di Crema presenta le due imprese che fanno capo ad Andrea Goldaniga, la Creazioni Saint Michel di Ripalta Cremasca e Villa Fabrizia a Bertonico; con una analisi del presidente Marcello Parma, la Cna approfondisce il ddl Concorrenza e infine la Libera Associazione Agricoltori torna sul tema della Politica Agraria Comunitaria.


Non può mancare il gran finale con il Barometro. Domani scoprirete per chi splende il sole e per chi, invece, il meteo dice male.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400