Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. IL QUADRO

Covid: in Lombardia 37.233 nuovi casi e 70 decessi

Tasso di positività al 16,3%, in calo i ricoveri. A Cremona 1.363 contagi

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

19 Gennaio 2022 - 18:31

Covid: in Lombardia 37.233 nuovi casi e 70 decessi

CREMONA - Con 227.504 tamponi effettuati è di 37.233 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia - 1.363 a Cremona - con un tasso di positività in aumento al 16,3% (ieri 11,8%). Diminuisce il numero di ricoverati in terapia intensiva (-2, 265) e nei reparti (-26, 3.678). Sono 70 i decessi, che portano il totale delle vittime a 36.126 da inizio pandemia.

covid

IN LOMBARDIA 67.433 STUDENTI IN ISOLAMENTO.

Boom di classi in quarantena nella scuole lombarde per effetto dei contagi Covid. Secondo il report di monitoraggio della Regione, al 16 gennaio sono 5.415 le classi in isolamento (1.838 nell’Ats di Milano), per un totale di 67.433 alunni e 3.320 operatori. Al decremento delle misure restrittive osservato nelle settimane precedenti e connesso al periodo di chiusura per le vacanze natalizie segue un incremento che si evidenzia in tutti i cicli scolastici. Il trend dei contagi tra il 10 e il 16 gennaio è in aumento in quasi tutta la popolazione scolastica, in particolare tra i 3 e i 5 anni, mentre cala lievemente nella fascia 14-18.

I DATI IN ITALIA: IN CALO CONTAGI E VITTIME.

Sono 192.320 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 228.179. Le vittime sono invece 380 mentre ieri erano state 434.

Sono 1.181.889 i tamponi molecolari e antigenici per il Coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.481.349 . Il tasso di positività è al 16,3%, in aumento rispetto al 15,4% di ieri. Sono 1.688 i pazienti in terapia intensiva, 27 in meno nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 134. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 19.500, ovvero 52 in più rispetto a ieri

La percentuale di posti occupati da pazienti Covid nei reparti di area non critica sale al 30% in Italia, e in 24 ore cresce in 8 regioni: Calabria (al 43%), Friuli (34%), Lazio (29%), Marche (29%), PA Bolzano (20%), PA Trento (29%), Puglia (23%), Valle d'Aosta (con +5% torna al 57%). Cala in Molise (al 13%) e Umbria (31%). Stabile in Abruzzo (30%), Basilicata (25%), Campania (29%), Emilia Romagna (27%), Liguria (40%), Lombardia (35%), Piemonte (30%), Sardegna (15%), Sicilia (36%), Toscana (26%) e Veneto (26%). Questi i dati Agenas del 18 gennaio. Superano il 30%: Calabria, Friuli, Liguria, Lombardia, Sicilia, Valle d'Aosta, Umbria.

Occupazione intensive cala in 6 regioni, stabile in 12. Aumenta solo in Abruzzo (al 20%), Bolzano (18%) e Piemonte (24%).

La percentuale di terapie intensiva occupate da pazienti Covid è stabile al 18% in Italia e, in 24 ore, cala in 6 regioni: Calabria (17%), Campania (12%), Marche (23%), Sardegna (13%), Toscana (23%) e Umbria (13%). E' stabile in Basilicata (3%), Emilia Romagna (17%), Friuli Venezia Giulia (24%), Lazio (22%), Liguria (19%), Lombardia (15%), Molise (3%), Puglia (13%), PA Trento (23%), Sicilia (20%), Val d'Aosta (24%), Veneto (18%). Cresce solo in Abruzzo (al 20%), PA Bolzano (18%) e Piemonte (24%). Questi i dati Agenas del 18 gennaio. Sette sono oltre la soglia del 20% (Friuli, Lazio, Marche, Trento, Toscana, Piemonte, Val d'Aosta).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400