Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SALUTE E SOLIDARIETA'

Apom, rinnovo al vertice: la missione continua

Elena Irma presidente. E nel tradizionale calendario, ecco le donne «eroine della normalità»

Lucilla Granata

Email:

redazione@laprovinciacr.it

23 Dicembre 2021 - 05:10

Apom, rinnovo al vertice: la missione che continua

Marco Bencivenga e Elena Irma

CREMONA - Dal febbraio 2003, data della sua costituzione, Apom Onlus, l’associazione Patologia Oncologica Mammaria Onlus, è una realtà importantissima del territorio cremonese. È nata a supporto della Breast Unit dell’Ospedale Maggiore, dalla volontà di alcune donne direttamente o indirettamente colpite da questa patologia, per essere di aiuto, sostegno e supporto a tutte le persone ammalate.

«All’epoca vivevamo il reparto, una Breast Unit che divenne in breve tempo una delle prime in Italia. L’abbiamo aiutata a crescere da subito, grazie ai contributi della nostra Associazione, dei Rotary e con la guida del dottor Alberto Bottini, poi diventato primario dell’unità stessa», racconta la neo presidente dell’associazione, Elena Irma. «Io sono nell’associazione dalla sua nascita e in tutti questi anni sono stata vice presidente. Per questo la mia investitura è nel segno della continuità e voglio cogliere l’occasione per ringraziare Maria Grazia Binda Beschi presidente uscente, a nome mio e del consiglio direttivo, per il lavoro svolto in questi anni. Per l’impegno e la dedizione profusi».

VENT'ANNI DI ATTIVITA'.

Apom in questo quasi ventennio di attività, ha contribuito fattivamente alla crescita di un reparto che è stato un’eccellenza e un punto di riferimento del territorio.

«Lavoriamo costantemente per supportare le persone, ma anche le strutture. All’ospedale negli anni abbiamo donato macchinari alla Breast seguendo le necessità del reparto. Purtroppo in questi ultimi due anni, con la pandemia, tante cose sono cambiate. Non siamo più all’interno dell’ospedale, ma abbiamo comunque contribuito donando kit e materiale per il laboratorio d’analisi del Covid e anche alla pneumologia con 50 mila euro, cercando di rispondere alle esigenze immediate dovute alla pandemia. Nel 2021, inoltre, abbiamo donato un furgone doblò a Cremona Soccorso Onlus per il trasporto pazienti. La donazione è stata fatta in memoria della nostra cara Piera Brunelli, socia fondatrice dell’Associazione, prematuramente scomparsa proprio a causa del Covid. Nel corso del 2022, continueremo inoltre il servizio di prenotazione, in collaborazione con Lilt Cremona, per le nostre sostenitrici che si trovano in difficoltà a prenotare gli esami a causa dei ritardi dovuti alla pandemia. Si potranno sostenere dunque esami diagnostici come mammografie ed ecografie telefonando ai numeri 3355629498 e 3489313681. Con l’augurio — è l’auspicio di Irma — che il nuovo anno ci dia la possibilità di svolgere tutte le nostre attività e avviarne di nuove sul territorio e nelle scuole, aumentando gli appuntamenti per sensibilizzare alla prevenzione e all’attenzione alla salute, voglio ringraziare tutti quelli che generosamente sostengono. Apom, il sindaco Galimberti e l’assessore Viola che hanno patrocinato come sempre il nostro calendario. Quest’anno i bellissimi scatti della fotografa Giuly Barbieri a cui va la nostra gratitudine, sono dedicati all’essere donna’. Alle ‘eroine della normalità’».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400