Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Sant'Ambrogio in balìa dei ladri: 6 colpi in 10 giorni

Furti a raffica: massima allerta negli isolati lungo via Fabio Filzi

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

22 Dicembre 2021 - 05:30

Sant'Ambrogio in balìa dei ladri: 6 colpi in 10 giorni

CREMONA - Almeno una mezza dozzina di raid - alcuni andati a segno, altri solamente tentati - nell’arco di una decina di giorni: a finire nel mirino degli specialisti dei furti in abitazione, questa volta, è il quartiere Sant’Ambrogio, che si sviluppa attorno alla dorsale di via Filzi. Gli ultimi episodi rilanciano e amplificano l’allarme già scattato nelle scorse settimane nelle principali aree della cintura urbana, in particolare il Boschetto, il Migliaro e la zona Po.

RAZZIE IN APPARTAMENTO. Le razzie in appartamento, dunque, sono al centro di una recrudescenza che si ripropone puntualmente a ridosso delle festività di fine anno: gli specialisti colpiscono a macchia di leopardo, ma prediligono i quartieri periferici e semiperiferici, ovviamente meno frequentati e presidiati rispetto al centro storico. Il fenomeno pretende la massima attenzione in chiave preventiva da parte dei residenti: i criminali, nella maggior parte dei casi, penetrano nelle abitazioni attraverso le finestre, obiettivi facili perché tendenzialmente più semplici da forzare.

L’ultima segnalazione a Sant’Ambrogio risale a tre giorni fa, quando, poco dopo la mezzanotte, un uomo ha tentato di introdursi in un appartamento al primo piano di una palazzina, in una laterale di via Pampurino. Il furto è stato sventato da una giovane che si è affacciata alla finestra per chiudere le persiane: lo sconosciuto stava impilando alcuni bancali per issarsi fino al balcone adiacente. A mettere in fuga il malvivente sono state le grida della ragazza.

Analogo l’episodio che si è verificato la settimana precedente in via Sant’Ambrogio, dove un estraneo è stato visto aggirarsi con fare quantomeno sospetto nel giardino di un caseggiato: anche in quella circostanza il malintenzionato si è dileguato in seguito all’allarme lanciato dalla rete di vicinato.

Alla lista dei raid andati in scena nel quartiere vanno aggiunti quattro furti messi a segno negli stessi giorni in via Naviglio e dintorni. Tutti con la stessa dinamica: serramenti scassinati e abitazioni messe a soqquadro, alla ricerca di preziosi e contanti. Quanto alla refurtiva, si parla di oggetti e denaro per svariate migliaia di euro. Un colpo duro per le famiglie prese di mira. Quelli citati sono soltanto i casi accertati: in realtà l’elenco delle razzie in zona Sant’Ambrogio potrebbe essere ben più folto. Impossibile, per il momento, stabilire se i furti siano opera di una stessa banda organizzata oppure di lupi solitari. Quel che è certo è che il livello di allerta è altissimo. L’invito è quello di sempre: non esitare a contattare le forze dell’ordine di fronte a presenze sconosciute e a movimenti sospetti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400