Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PERSICO DOSIMO

Pugni in faccia e via il portafogli: ventenne aggredito

Il giovane era a spasso con il cane lungo la strada per San Pietro, che conduce verso San Marino. L'aggressione intorno alle 17,30

Serena Ferpozzi

Email:

redazione@laprovinciacr.it

11 Dicembre 2021 - 05:20

Pugni in faccia e via il portafogli:  ventenne aggredito

PERSICO DOSIMO - Aggredito mentre era a spasso con il cane. Pugni ad un 20enne, poi una volta preso il borsello, la fuga. E’ accaduto verso le 17.30 di giovedì pomeriggio lungo la strada per San Pietro, che conduce verso San Marino. Un episodio gravissimo, per cui è buona cosa che tutti i cittadini tengano alta l’attenzione.

IL RACCONTO DELL'AGGRESSIONE. A raccontare quegli attimi terribili è stato il padre. «Mio figlio è stato aggredito e derubato. Era uscito per far fare un giretto al nostro cagnolino. Si trovava lungo la strada per San Pietro quando ad un certo punto ha visto una macchina che lo sorpassava. Poco più in là si è fermata di colpo e ha messo la retromarcia. Mio figlio si è girato per guardare il cane e poi ha sentito che lo colpivano. Gli hanno sferrato colpi in faccia e lui istintivamente si è messo a protezione del cane. Non ha visto quante persone fossero e nemmeno il modello dell’auto. Poi gli è stato preso il portafogli e la vettura è ripartita».

Tutto è durato pochissimo. Il giovane poi è tornato a casa ed è stato portato al pronto soccorso di Cremona dove gli è stato rilevato un trauma facciale. Nel frattempo è stata sporta denuncia presso la caserma dei carabinieri di Vescovato.

L'APPELLO. «Invito tutti i cittadini a prestare la massima attenzione e a non fidarsi a frequentare luoghi isolati o non illuminati. Ringrazio anche il sindaco Giuseppe Bignardi che ha preso a cuore quanto sta succedendo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 7311

    11 Dicembre 2021 - 08:47

    "Invito tutti i cittadini a prestare la massima attenzione e a non fidarsi a frequentare luoghi isolati o non illuminati." Cioe'???? Statevene a casa e non vi succedera' mai niente. Ovvio, no?

    Report

    Rispondi