Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MADIGNANO

Serra di marijuana nel garage di casa, arrestato 40enne

Nel garage dell’immobile è stata rinvenuta, all’interno di una tenda, una coltivazione illegale attrezzata di tutto punto

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

17 Novembre 2021 - 13:48

Serra di marijuana nel garage di casa, arrestato 40enne

MADIGNANO - Nuovo colpo da parte degli uomini del Commissariato di P.S. di Crema, guidati dal vice questore Bruno Pagani, nella lotta al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti destinate soprattutto ai giovani e ai clienti di locali della zona. Dopo le recenti operazioni che hanno portato nell’ultimo mese ad individuare in due abitazioni del Cremasco altrettanti serre per la coltivazione di cannabis e ad arrestarne i proprietari, ieri - a seguito di mirati servizi investigativi - gli agenti hanno fatto irruzione in un appartamento di Madignano nel quale si trovava un italiano di anni 40, con precedenti penali a carico per reati in ambito di stupefacenti. Nel garage dell’immobile è stata rinvenuta, all’interno di una tenda, una coltivazione illegale di marijuana, attrezzata di tutto punto con apposite lampade ed apparecchiature di aerazione per facilitarne la crescita, prodotti fertilizzanti, strumenti per la misurazione della temperature, e altro.

PRECEDENTI PER UN FATTO ANALOGO

Nella serra vi erano diverse piante di diversa altezza, con infiorescenza, coltivate in vasi, pronte ad essere raccolte e lavorate per ottenere il prodotto finale. Durante la perquisizione venivano rinvenuti anche diversi sacchetti con semi di Cannabis, bilancini ed altro materiale per il confezionamento delle dosi. Il tutto è stato sequestrato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. L’uomo, con precedenti per un fatto analogo, è stato arrestato per i reati di Coltivazione e Produzione di sostanza Stupefacente per fini di spaccio. Il 40enne è stato condotto nella mattinata odierna innanzi al Giudice del Tribunale di Cremona; dopo la convalida dell’arresto, su richiesta del difensore che ha chiesto i termini a difesa, il processo è stato rinviato al febbraio del 2022.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400