Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMA

Ventenne incensurato indagato dalla polizia per spaccio di marijuana

Gli agenti hanno rinvenuto più di mezzo etto di droga, materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino di precisione

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

15 Novembre 2021 - 15:16

Ventenne incensurato indagato dalla polizia per spaccio di marijuana

CREMA - Continua incessante l’attività da parte del Commissariato di polizia per il contrasto allo spaccio di stupefacenti destinati soprattutto ai giovani e ai clienti di locali della zona. In tale contesto, l’altra sera un’unità operativa notava in via Mulini di Crema un movimento sospetto tra due giovani che, accortisi della presenza della volante, cercavano di allontanarsi dal luogo in direzioni diverse. Gli agenti riuscivano a raggiungere uno dei due sottoponendolo a controllo, durante il quale il sospetto spintonava un agente facendolo cadere a terra e gettava il proprio zaino all’interno del fossato adiacente alla strada, cercando di fuggire. Il giovane veniva immediatamente immobilizzato e sottoposto a perquisizione, allargata anche presso la sua abitazione mentre lo zaino veniva recuperato all’interno del fossato pieno d’acqua. Nel corso delle perquisizioni, i poliziotti hanno rinvenuto più di mezzo etto di marijuana, del materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino per la pesatura delle stesse. Il ventenne, incensurato, è stato indagato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cremona per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e Resistenza a Pubblico Ufficiale.

IDRANTE DANNEGGIATO

Un cittadino italiano di anni 49 anni, con numerosi precedenti a carico, è stato indagato per ranneggiamento e rimozione dolosa di cautele contro infortuni sul lavoro. Lo stesso aveva infatti danneggiato, presso un noto supermercato della città, il dispositivo di prevenzione incendi rompendo con violenza il tubo e la manichetta di un idrante. L'uomo - già conosciuto a per aver commesso reati contro la persona e il patrimonio - veniva individuato dai poliziotti grazie alle immagini delle telecamere a circuito chiuso dell’esercizio commerciale. Nel corso dei controlli, sono stati inoltre segnalati alla Prefettura di Cremona tre extracomunitari che, in separati episodi, venivano trovati in evidente stato di ebbrezza alcolica; due in piazza Duomo all’esterno di alcuni esercizi pubblici lì ubicati mentre l’ultimo in stazione ferroviaria.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400