Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VAILATE

Bestemmie e oscenità sui giochi dei bambini al parco

La rabbia del sindaco Palladini: «Ora è un problema grave». Polizia locale sulle tracce degli autori

Gianluca Maestri

Email:

redazione@laprovinciacr.it

07 Novembre 2021 - 05:50

Bestemmie e oscenità sui giochi nuovi al parco

VAILATE - È il gioco più bello, nuovo di zecca, posato solo qualche mese fa: il castello con due scivoli del parco giochi annesso al centro sportivo comunale «Stombelli» di via Roma. E qualcuno ha pensato bene di imbrattarlo. Scritte fatte con pennarello nero sono comparse sopra e all’interno del tubo di discesa dello scivolo che guarda verso il cancello, all’interno del castello e sul sostegno laterale.

C’è di tutto: bestemmie, parolacce, un qualcosa della famiglia dei tvtb, un paio di frasi che suonano come avvertimento per qualcuno e disegni osceni. Lì ci salgono a giocare i bambini. Come se non bastasse, anche il cancello d’ingresso del parco giochi è stato danneggiato: i fili della corrente sono strappati da ignoti, cosa che non consente il funzionamento del meccanismo automatico di apertura e di chiusura con il risultato che chiunque a qualsiasi ora può entrare nel parco.

IL SINDACO AMAREGGIATO. «Da sempre dobbiamo fare i conti con i vandalismi - afferma il sindaco Paolo Palladini - ma ultimamente il problema si è accentuato. Pare che per qualcuno tutto sia lecito, anche rovinare un bene pubblico, per di più utilizzato dai bambini. È deprimente lavorare per tenere puliti ed in ordine questi luoghi, spendere soldi per abbellirli con strutture nuove e a norma di legge e poi constatare che pochi irresponsabili le rovinano».

vandali

Fra le scritte fatte dai vandali ci sono però dei nomi che possono aiutare a risalire a qualcuno dei responsabili. «Il comandante della polizia locale Fausto Tovo - continua Palladini - ha preso nota delle scritte che possano far risalire a qualcuno degli autori di questo scempio. Potrebbe non essere difficile individuarli e a quel punto vedremo cosa si potrà fare. Nei prossimi giorni prenderò contatto con la ditta fornitrice del nuovo gioco, la Holzhof di Mezzolombardo (Trento), per capire come trattare l’imbrattamento e possibilmente cancellarlo. Poi, nel prossimo step di adeguamento dell’impianto di videosorveglianza comunale, inseriremo, e questo l’avevo già detto molto prima che fossero commessi questi vandalismi, anche la posa di una telecamera puntata sul parco giochi di via Roma perché quella che sorveglia il cimitero ed il piazzale antistante non riesce ad arrivare fin lì».

Il sindaco riferisce infine che il Comune sta provvedendo alla sostituzione del modulo della recinzione in ferro plastificato del centro sportivo che dà sul viale del cimitero, dietro il campetto sportivo d’allenamento, parzialmente strappata sempre in seguito ad un atto vandalico.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400