Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA. VANDALISMI

Via Monti senza pace, di nuovo imbrattato il muro ripulito dai volontari

Già vandalizzato due volte il passaggio coperto da corso Vacchelli imbiancato a settembre

Massimo Schettino

Email:

mschettino@laprovinciacr.it

04 Ottobre 2021 - 06:05

Via Monti senza pace,  di nuovo imbrattato il muro ripulito dai volontari

CREMONA - Si stanno già preparando per il nuovo intervento di «riparazione» i volontari del laboratorio «Cremona si può» che si sono accollati l’onere di mantenere pulito per un anno il passaggio pedonale coperto che unisce corso Pietro Vacchelli a via Angelo Monti. Qualcuno, infatti, ha nuovamente imbrattato i muri ripuliti il 19 settembre dal gruppo di under 35 guidati da Giovanni Mazzolari, 23 anni, e aiutati dal sindaco Gianluca Galimberti e dall’assessore alla Partecipazione, Rodolfo Bona.

i volontari

La squadra dei volontari che domenica 19 settembre aveva ripulito il muro, poi imbrattato subito il lunedì

Questa volta ad agire sembra sia stato qualche ultrà No Green Pass, che ha deciso di imbrattare completamente uno dei muri del passaggio coperto, irresistibilmente attratto dalla parete resa candida dal lavoro dei volontari.

Si tratta già del secondo raid in pochi giorni da quando ha avuto luogo l’intervento di retake urbano con il quale «Cremona si può» ha voluto restituire uno spazio alla città. Il primo, quasi una sfida, è avvenuto il giorno dopo: domenica la grande pulizia e al mattino di lunedì mani anonime avevano già tracciato una dichiarazione programmatica, lo slogan caro ai writers in tutta Italia: «Muro pulito, gente muta». Dall’altra parte un appello: «Leggi Orwell e Huxley», gli autori di due classiche distopie: «1984» e «Il mondo nuovo». Le due scritte, tracciate su una piccola parte dei muri, sono durate poche ore perché nella stessa giornata i volontari erano entrati in azione per ripulire il muro. Ora invece i vandali No Green Pass costringeranno i giovani attivisti a ridipingere l’intera parete.  

Ho già segnalato ai ragazzi la nuova scritta e mi hanno detto che si stanno preparando a un nuovo intervento. Avere una via pulita e in ordine ci fa piacere e speriamo che questa attenzione duri

Nel Patto di collaborazione firmato dai giovani under 35 del laboratorio politico con il Comune e la proprietà del condominio, infatti, è specificato che l’operazione del 19 settembre non rimarrà un intervento spot. Il passaggio sarà monitorato per un anno con l’aiuto dei residenti e «se ce ne sarà bisogno torneremo a imbiancare e pulire». Fra le ‘sentinelle’ coinvolte nell’iniziativa c’è Angela Custode, infermiera residente nel condominio vicino che negli anni ha promosso raccolte di firme e scritto lettere per la difesa di questo passaggio: «Ho già segnalato ai ragazzi la nuova scritta e mi hanno detto che si stanno preparando a un nuovo intervento. Avere una via pulita e in ordine ci fa piacere e speriamo che questa attenzione duri». Il gruppo conferma l’intenzione di intervenire in tempi brevi, «ma — spiegava Mazzolari dopo il primo ‘rappezzo’ — non vogliamo che questa diventi una sorta di sfida. Non siamo in lotta con nessuno. Vogliamo solo mantenere pulito questo spazio».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400