Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Maltrattamenti e storie malate, due stalker indagati dalla polizia

Per un 28enne e un 55enne, su richiesta della Procura, il gip ha disposto il divieto di avvicinarsi alle loro vittime

Francesca Morandi

Email:

fmorandi@laprovinciacr.it

29 Ottobre 2021 - 11:16

Maltrattamenti e storie malate, due stalker indagati dalla polizia

CREMONA - Il giovane di 28 anni che per gelosia mostra all’ex una pistola e la minaccia: "Se scopro che hai un altro, ti ammazzo". L’adulto di 55 anni che come una furia si presenta nel negozio dove l’ex lavora, minaccia di bruciare il locale, di tagliarle la gola. E aggredisce i commessi. Due storie diverse, lo stalking per comune denominatore, identico l’epilogo. Per entrambi, italiani, su richiesta della Procura il gip ha disposto il divieto di avvicinarsi alle loro vittime. La misura è l’ultimo atto dell’attività investigativa dei poliziotti della Squadra Mobile specializzati nel contrastare le violenze di genere, dagli atti persecutori ai maltrattamenti in famiglia.

IL CASO DEL 28ENNE

Chi ha indagato racconta di una "turbolenta relazione di circa due anni". Di una storia che, soprattutto negli ultimi tempi, era diventata "più ossessiva e pericolosa". Dalle telefonate a qualsiasi ora del giorno e della notte, ai blitz in casa per controllare che lei non avesse un altro compagno, che si fosse rifatta una vita. La vittima è stata ripetutamente minacciata. Lo scorso agosto, il ventottenne l’ha fatta salire in auto, le ha mostrato una pistola. "Ti ammazzo se scopro che hai un altro".

IL CASO DEL 55ENNE

"Il comportamento violento dell’uomo ha avuto una recrudescenza nella prima metà di ottobre", ha spiegato il dirigente Marco Masia. Pretendeva soldi, continuava a chiederli alla donna. Più volte si è presentato nel negozio dove lei lavora come commessa. "Brucio il locale, ti taglio la gola". Una escalation di minacce. Nel negozio è tornato due volte. Si è scagliato su due commessi, li ha presi a calci e a schiaffi, mandandoli al Pronto soccorso. Ha messo a soqquadro il locale e lo ha danneggiato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400