Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L'AUTOSTRADA

La Cremona-Mantova si farà entro le Olimpiadi: garantisce Pizzetti

Il deputato: " Chi polemizza sul mancato inserimento nel Pnrr mente sapendo di mentire"

Nicola Arrigoni

Email:

narrigoni@laprovinciacr.it

25 Ottobre 2021 - 05:55

La Cremona-Mantova si farà entro le Olimpiadi: garantisce Pizzetti

CREMONA - «Sull’autostrada Cremona Mantova si sta lavorando alacremente e si farà. Penso che si possa realizzare entro le Olimpiadi del 2026». Non ha dubbi, il deputato del Pd Luciano Pizzetti: allontana ombre e offre garanzie, entrando nel dibattito sul mancato inserimento dell’infrastruttura nel Pnrr e nelle polemiche innescate dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Marco Degli Angeli, dopo l’audizione dell’assessore lombardo Claudia Maria Terzi. «Mi cascano le braccia quando vedo affermazioni simili, del tutto staccate dalla realtà e frutto di pregiudizi ideologici — dice il deputato del Pd —. Chi polemizza sul mancato inserimento dell’autostrada Cremona-Mantova nel Pnrr, mente sapendo di mentire. È noto che il Pnrr esclude interventi legati alla realizzazione di infrastrutture viarie o autostradali, fatta eccezione delle opere dettate dall’emergenza, da impellenti necessità di riqualificazione o legate alla sicurezza antisismica. E non è questo il caso della Cremona Mantova».

E a chi accusa lo Stato di non interessarsi della nuova autostrada, Pizzetti ribatte: «L’autostrada è regionale e non può avere fondi statali. Ma non solo — afferma —: chi polemizza sul fatto che Regione abbia voluto per sé la concessione, forse ignora che in questo modo Regione Lombardia può ottenere finanziamenti agevolati, rispetto a quanto avrebbe potuto ottenere Stradivaria». E a chi all’autostrada preferirebbe una riqualificazione dell’esistente, Pizzetti risponde: «A parte il fatto che è un intero territorio, nelle sue diverse componenti istituzionali e private, a chiedere da anni la Cremona-Mantova, l’ipotesi di realizzare una riqualificazione dell’attuale strada non solo non tiene conto dei paesi che attraverserebbe rendendo obbligatori numerosi bypass, non solo non risparmierebbe il consumo di suolo, ma chiamerebbe in causa un pesante impegno statale».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400