Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

L'AUTOSTRADA

Cremona-Mantova, Confindustria: "Opera necessaria, ora basta confusione"

Il presidente Allegri: "Degli Angeli innesca fraintendimenti, la Regione definisca chiaramente la road map"

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

23 Ottobre 2021 - 05:30

Cremona-Mantova, Confindustria: "Opera necessaria, ora basta  confusione"

CREMONA - A rilanciare l’allarme, l’altro ieri, sono stati i consiglieri regionali di opposizione Matteo Piloni (Pd) e Marco Degli Angeli (M5S): «L’assessore Claudia Maria Terzi — hanno riferito dopo l’audizione in commissione Trasporti e Infrastrutture — ci ha spiegato che non esiste un elenco delle opere lombarde che saranno finanziate dal Pnrr. In sostanza, una pietra tombale sull’autostrada Cremona-Mantova». Un allarme raccolto ieri, con massima preoccupazione ma con altrettanta spinta a superare gli ostacoli, da Stefano Allegri, presidente dell’Associazione Industriali della provincia di Cremona che da sempre si batte, in generale, per uscire dall’isolamento e, in particolare, per la realizzazione della nuova autostrada. 


Arriva subito al dunque, Allegri: «Continuiamo ad assistere ad una querelle e ad uscite sui giornali che stanno creando una particolare confusione sul tema dell’infrastruttura autostradale Cremona-Mantova. Anche il riferimento al tema della finanziabilità dell’opera a valere sulle risorse del PNRR crea un ulteriore equivoco. Dobbiamo ricordare che le risorse del Next Generation EU prevedono interventi sulle infrastrutture ma in termini di mobilità sostenibile, quindi a finanziare l’alta velocità, il rinnovo del parco automezzi e treni, investimenti nei porti e nella logistica. Queste risorse dunque non sono destinate al finanziamento delle autostrade e delle strade. L’impegno preso e più volte dichiarato da Regione verso i territori di Cremona e di Mantova fanno appunto riferimento ad un collegamento di natura regionale». Punta Degli Angeli: «Spiace la posizione del consigliere Degli Angeli, che sappiamo essere contrario all’autostrada, ma che intervenendo in questo modo genera ulteriori fraintendimenti. Ricordo, in ultimo, che, all’interno dei ‘Tavoli della competitività’, le due province di Cremona e di Mantova si siano più volte espresse in maniera inequivocabile sulla necessità della connessione quale corridoio strategico che unisce Milano e il Brennero e quindi non come ‘semplice’ collegamento tra Cremona e Mantova. Chiediamo a questo punto a Regione di definire chiaramente la road map per arrivare in tempi chiari alla messa in esecuzione dell’infrastruttura».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400