Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

DISAGI

Crema, strisce pedonali «vietate» a chi è costretto in carrozzina

A denunciare la situazione che affrontano ogni giorno residenti e non del quartiere di Castelnuovo è il Movimento Cinque Stelle

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

05 Ottobre 2021 - 06:05

Crema, strisce pedonali «vietate» a chi è costretto in carrozzina

Il passaggio pedonale in via Zambellini con ostacolo finale

CREMA - I marciapiede senza scivolo all’altezza dell’attraversamento pedonale in via Zambellini oppure i percorsi riservati ai pedoni che sono talmente rovinati e invasi da buche, da rendere rischioso anche solo camminarci, figurarsi passare in sedia a rotelle.

A denunciare la situazione che affrontano ogni giorno residenti e non del quartiere di Castelnuovo è il Movimento Cinque Stelle.

Una documentazione prodotta dall’attivista Omar Bergamaschi e dal consigliere di minoranza Manuel Draghetti, che ha registrato un eloquente video in cui evidenzia i problemi esistenti. 

Da un anno e mezzo abbiamo chiesto all’assessore ai Lavori pubblici Fabio Bergamaschi interventi per eliminare le barriere architettoniche e rifare il marciapiede, non è cambiato nulla

«Da un anno e mezzo abbiamo chiesto all’assessore ai Lavori pubblici Fabio Bergamaschi interventi per eliminare le barriere architettoniche e rifare il marciapiede, non è cambiato nulla» sottolinea Draghetti. La zona del quartiere dove la presenza di questi ostacoli rende quasi impossibile alle persone con disabilità muoversi in autonomia è quella tra via Zambellini e via Valsecchi, in prossimità della scuola elementare e della chiesa parrocchiale. Un’area che, proprio per la presenza di questi servizi civili e religiosi, è sempre molto frequentata.

«Ci sono attraversamenti pedonali che finiscono a ridosso dei marciapiede senza lo scivolo per permettere alle carrozzine di salire – spiega Draghetti –: il gradino rende di fatto impossibile ad una persona che si sposta da sola in sedia a rotelle utilizzare le strisce pedonali. Inoltre lo stato indecoroso del marciapiede lì presente è sotto gli occhi di tutti da oltre un anno. Si tratta di un percorso potenzialmente pericoloso per bambini, genitori, anziani».

Draghetti conclude con un forte richiamo alla giunta, per dare maggiore attenzione alle zone periferiche della città. «L’attenzione ai quartieri è una nostra assoluta priorità e chiediamo che venga posto rimedio a questi problemi il prima possibile. Troppo facile muoversi la prossima primavera, in piena campagna elettorale e dunque a poche settimane dal voto per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400