Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIABILITA' E SICUREZZA

L'Asolana ora si può chiamare strada

Adesso resta il nodo degli incroci. Proseguono con rapidità i lavori di riasfaltatura e segnaletica orizzontale. Sensibile riduzione dei disagi

Fabio Guerreschi

Email:

fguerreschi@laprovinciacr.it

14 Settembre 2021 - 06:10

L'Asolana  ora si può chiamare strada

SAN GIOVANNI IN CROCE - L’Asolana inizia a diventare una vera strada: l’operazione di riasfaltatura procede rapidamente e la tratta che copre il territorio di San Giovanni in Croce verso Casalmaggiore è già completamente asfaltata e già in mano agli uomini della segnaletica verticale.

Un’operazione impensabile fino a qualche mese fa — con l’Asolana caduta nell’oblio di istituzioni ed enti — che rende l’arteria stradale decisamente più sicura e confortevole rispetto al recente passato.

Adesso si attende la conclusione dei lavori, che dovrebbero proseguire fino alla rotonda Sereni, cioè all’ingresso in Casalmaggiore e, dall’altra parte, fino alle porte di Piadena per rendere il tratto cremonese dell’Asolana una strada «normale».

L’impresa incaricata dall’Anas lavora instancabile tutte le sere e notti dalle 20 alle 6 e sta diventando di giorno in giorno più agevole percorrerla.

Il sindaco di San Giovanni in Croce Pierguido Asinari nei mesi scorsi si era dato da fare per ottenere quest’opera, chiedendo — oltre che a sollecitare l’Anas — ai cittadini di raccogliere i disagi e i danni che provocava la strada, che poi sarebbero finiti in un dossier. Pochi giorni fa invece ha ringraziato pubblicamente l’ingegnere Antonio Di Vito dell’Anas che ha preso subito a cuore la problematica, trovando le risorse economiche necessarie ad eseguire in tempi rapidi i ripristini.
E anche l’altra preoccupazione espressa anche da automobilisti e camionisti si è subito concretizzata: il rifacimento immediato della segnaletica orizzontale, iniziata proprio ieri mattina.

Chiaro che i problemi dell’Asolana non finiscono con una riasfaltatura, per quanto più che necessaria, e questo non significa abbandonare la guida prudente e mantenere l’attenzione sulla strada, perché l’Asolana continua a essere piuttosto stretta in molti punti e alcuni incroci sono rimasti particolarmente insidiosi. Come quello appena fuori Casalmaggiore che porta a Martignana di Po: si trova a circa metà di un lungo rettilineo e fino a qualche mese fa un autovelox cercava di frenare e limitare la velocità della auto. È un incrocio dove la deviazione per Martignana è perpendicolare all’Asolana, quindi chi gira deve farlo a velocità molto ridotta con il pericolo che qualcuno possa tamponarlo.
Dopo la riasfaltatura — un bel passo per viabilità e sicurezza — ci saranno altri problemi da affrontare sulla tratta Casalmaggiore-Piadena.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400