Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BILANCI E PROGRAMMI

L'associazione Bi.Genitori compie cinque anni

Dal 2000 ad oggi in Italia sono circa circa 2 milioni le separazioni di cui oltre l’89% con la presenza di figli

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

02 Giugno 2021 - 11:17

L'associazione Bi.Genitori compie cinque anni

CREMONA - Oggi, nel giorno del quinto anniversario della fondazione, l’Associazione Bi.Genitori Diritti dei Minori ODV fa il punto di una situazione che vede in Italia oltre 500 mila separazioni tra il 2014 e il 2019 (dati Istat di febbraio) e circa 2 milioni dal 2000, di cui oltre l’89% con la presenza di figli. Tra mamma e papa, figli e quattro nonni, il tema della separazione riguarda circa 20 milioni di cittadini. Massimo Brugnini, presidente dell’Associazione, afferma: "In questo periodo di pandemia sono state molte le chiamate che abbiamo ricevuto, tutte principalmente sul tema delle frequentazioni dei figli, le difficoltà legate agli spostamenti, la crisi economica, la cassa integrazione che ha colpito le famiglie con ripercussioni sugli assegni di mantenimento, purtroppo per tutte queste difficoltà anche noi siamo stati costretti ad interrompere gli incontri in presenza e cercare di dare consigli al telefono o tramite le video chiamate non ci ha permesso di conoscere direttamente le realtà presenti anche sul nostro territorio".

Brugnini prosegue: "Registriamo anche un aumento dei genitori (principalmente i papà) che sempre a causa della pandemia sono sulla soglia di povertà, per affrontare il problema, la Regione Lombardia in questi giorni ha prorogato il termine del bando a sostegno dell’affitto fino alla fine del 2021, poi c’è la nuova legge di conversione del decreto Sostegni ha introdotto all’art. 12 bis un bonus per i genitori separati dell’ammontare massimo di 800 euro da erogare ai genitori separati o divorziati che, per effetto dell’emergenza sanitaria, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività lavorativa. Un contributo che permetterà la continuità dell’assegno di mantenimento dei figli anche se al momento non sono ancora chiari i requisiti per potervi accedere. In questi cinque anni tra le varie attività che abbiamo messo in campo nel 2018 abbiamo ricevuto una menzione speciale del Premio Rosa Camuna, siamo la principale associazione in Lombardia che è riuscita a far approvare in oltre 60 Comuni il 'Registro della Bigenitorialità e del doppio domicilio”' un'attività che continua e che cercheremo di sensibilizzare tutti i comuni su questo tema utile a garantire le doppie comunicazioni tra i genitori separati".

Tanti i progetti in programma per questa seconda parte del 2021, l’apertura di una nuova sede per gli incontri, nuove iniziative per i minori e non ultimo il sostegno alimentare, sono questi gli argomenti che il direttivo tratterà nel prossimo Consiglio già programmato per i prossimi gironi. "Colgo questa occasione  - afferma il presidente - per ringraziare tutte le aziende che in questi anni ci anno sostenuto e che continuano a farlo, tutti i componenti del Direttivo a partire dalla vice presidente Francesca Cerati, l’avvocato Mariateresa Pagliari, il dottor Giuseppe ed il nostro tesoriere Giuseppe Lamera. Per tutte le informazioni necessarie è sempre attivo il nostro nr. 388.1999687 oppure è possibile collegarsi al sito www.bigenitori.it.  Se una società vuole veramente proteggere i suoi bambini deve cominciare con l’occuparsi dei genitori”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400