Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

DISTRETTO PER L'INNOVAZIONE

Primi arrivi nel secondo edificio del Crit

Non solo start up e aziende innovative: ecco la la filiale del Credito Padano e la parafarmacia San Camillo di Ziliotti Group

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

10 Maggio 2021 - 16:53

Primi arrivi nel secondo edificio del Crit

CREMONA -  Inizia a popolarsi il CRIT– Building B, il nuovo edificio di 10.000 metri quadrati, ad alte prestazioni energetiche, costruito nell'area del CRIT, nel quale questa mattina si sono insediate le prime realtà. Il nuovo complesso si affianca specularmente a quello già esistente, il CRIT-Building A, e ne rappresenta l’ideale prosecuzione e sviluppo, diventandone parte integrante e complementare, dando vita così al distretto. Come preannunciato ad inizio anno, con la costruzione del nuovo edificio, il CRIT passa da una idea di Polo a Distretto per l’Innovazione. Un luogo pensato per attrarre realtà innovative, per valorizzazione le competenze distintive e favorire la creazione di un ambiente che generi opportunità di crescita.

La vision del CRIT è, infatti, quella di migliorare la qualità della vita, la competitività e l’attrattività del territorio attraverso la creazione di un ecosistema che promuova e sostenga l’innovazione. La logica del distretto è di creare scambio di know how che porti le aziende a crescere e sviluppare nuovi progetti, supportandole con un’ampia offerta di servizi utili per dare massimo spazio al proprio core business “Il Distretto vuole essere il luogo in cui le sinergie e i servizi possano aiutare ad attrarre nuove professionalità e realtà innovative, andando ad innescare quel circolo virtuoso in cui le competenze generino opportunità.” dichiara Carolina Cortellini, presidente del CRIT.

È in questo ecosistema che hanno deciso di insediarsi, la parafarmacia San Camillo di Ziliotti Group e la filiale della banca Credito Padano, attività che porteranno i propri servizi a supporto delle società del Distretto. La BCC, infatti, vi ha insediato la filiale di via Giuseppina: una scelta strategica giustificata dalle opportunità di sviluppo legate all'ampliamento del Distretto per l'Innovazione destinato a creare un indotto in crescita che necessita di adeguati servizi finanziari. "Abbiamo creduto nel progetto tanto da diventarne parte attiva con la partecipazione alla società che ha curato la costruzione del Building B" dichiara il presidente Antonio Davò. "Essere presenti con un nostro sportello, nel quale trovano spazio anche gli uffici del Centro Corporate della Banca, ci permette di svolgere appieno il nostro ruolo di sostegno e motore dell'economia locale". E il dottor Filippo Ziliotti afferma: "La strada dell’innovazione di Ziliotti Group (Farmacia Ziliotti e Parafarmacia San Camillo) nasce da una visione sinergica di cuore e mente e trae forza dalle energie migliori che generano progetti coraggiosi di abili cesellatori di armonie. Da qui la necessità di avere un contesto nuovo nel quale dimorare la nostra realtà. Nessuna tecnologia sopravvive senza il fattore umano. Vi aiutiamo a conoscere, migliorare e proteggere la vostra energia”. Non solo realtà innovative, quindi, ma anche attività che possano portare le proprie prestazioni a sostegno delle aziende insediate e che si insedieranno. A questi primi ingressi seguiranno, nei prossimi mesi, altre realtà che andranno ad alimentare l’ecosistema del Distretto, con l’obiettivo di valorizzare il territorio e renderlo sempre più attrattivo e generatore di nuove opportunità.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400